Il potere della Human Cooperation

di Chiara Basciano

scritto il

Dare valore alla cooperazione tra generazioni sviluppando una nuova cultura aziendale.

Far incontrare generazioni diverse, far sì che si confrontino e crescano insieme, questo dovrebbe essere l’obiettivo delle aziende più innovative. Ma in Italia la Human Cooperation ancora non è così sviluppata come dovrebbe.

=> Scopri chi sono i Millennials

A fare il punto della situazione è stato il meeting “Human Cooperation nella vita dell’azienda. Prospettive convergenti tra generazioni, imprese e terzo settore”, organizzato dall’associazione Valore D. I presenti hanno sfatato qualche mito e proposte nuove visioni. In particolare Alessandro Rosina, a proposito dei Millennials, li ha definiti «Connected, Confident, open to Changes, Collaborativi e non individualisti. Il dibattito pubblico è spesso falsato. Le ricerche dimostrano che all’aumentare di investimenti in politiche attive e nella ricerca e sviluppo, diminuiscono i giovani che dipendono economicamente dai genitori. Questo dimostra che i giovani italiani, se diamo loro gli strumenti giusti, sono disposti a mettersi in gioco».

=> Leggi l’importanza di uno scambio attivo

Si tratta quindi di attuare politiche aziendali che puntino allo scambio non solo generazionale, ma anche tra realtà diverse per sesso, razza e religione. Giacomo Costa SJ, Direttore di Aggiornamenti Sociali, partner dell’iniziativa ha aggiunto «l’iniziativa di oggi, e in particolare il tema della Human Cooperation, rappresenta la proposta per una nuova cultura aziendale, attenta ai bisogni e alla valorizzazione del talento di ognuno, in cui il dialogo tra generi e generazioni crea una maggiore consapevolezza della professionalità propria e altrui, producendo una naturale apertura verso la collaborazione e un clima di benessere aziendale, ispirato anche alle esperienze del terzo settore».

=> Vai alla guerra tra generazioni

Il cambiamento deve venire dall’alto, grazie al contributo di manager capaci di sviluppare un modello di leadership innovativo, proiettato verso una cooperazione attiva tra talenti tesa a creare una nuova cultura aziendale.