Per comunicare al meglio

di Chiara Basciano

scritto il

I luoghi comuni in cui nessun manager dovrebbe mai cadere.

Il modo di parlare identifica il tipo di leader e se è vero che ognuno ha un certo modo di comunicare, certe parole e frasi che usa più spesso, è anche vero che alcuni luoghi comuni dovrebbero essere evitati per favorire una comunicazione migliore.

=> Leggi le frasi killer

Frasi come “non doveva succedere” non possono essere pronunciate, perché portano ad una critica sterile, bisogna invece mostrarsi più analitici, cercando di capire dove è stato l’errore e cosa si può fare per non ripeterlo. Stesso discorso per la frase “so che non vorresti sentirtelo dire”. Le cattive notizie vanno comunicate in maniera diretta, senza permettere una discussione, ma mostrando il dato in maniera oggettiva e spiegando razionalmente la propria logica.

=> Scopri le frasi da non dire

“Lavora in maniera più intelligente, non più duramente” è una frase che predispone negativamente il dipendente. L’affermazione è troppo vaga, servono indicazioni più precise e concrete e sembra sottolineare che il dipendente non è abbastanza brillante. Anche “non esiste l’individuo in una squadra” può dare molto fastidio, inoltre non è vero. Per lavorare bene in squadra non è detto che si debba reprimere la propria individualità, ma deve trovarsi il giusto equilibrio perché ognuno possa contribuire con essa.

=> Vai alle frasi vietate

Infine la frase “le cose stanno così” non dovrebbe essere mai essere pronunciata da un vero leader. Dimostra pigrizia ed incapacità, mentre le cose invece possono sempre essere cambiate impegnandosi e mettendosi in gioco.