Riconoscere i dipendenti sbagliati

di Chiara Basciano

scritto il

Egocentrici e bugiardi: il ritratto dei lavoratori che rovinano la vita aziendale.

Il microcosmo dell’ufficio mette a dura prova la pazienza e l’equilibrio delle persone. Soprattutto in contesti in cui il manager non ha il polso della situazione. Infatti per avere dipendenti felici e quindi produttivi bisogna contribuire attivamente a costruire un ambiente di lavoro sano.

=> Leggi come rendere i lavoratori felici

Riconoscere da subito i dipendenti che possono essere nocivi è importante per avere la situazione sotto controllo e correre subito ai ripari. Avere dipendenti sicuri di sé, ma non quando la sicurezza diventa egocentrismo, insegnare tutto a tutti e non lavorare in squadra infatti sono tratti del tutto negativi.

=> Vai alle strategie per dipendenti felici

Anche la verità deve essere al centro della vita lavorativa, attenti quindi ai bugiardi patologici, anche le bugie più innocenti nascondono un’incapacità relazionale. I lavoratori dal carattere forte possono sfociare in comportamenti manipolatori, bisogna controllare che ci sia il giusto equilibrio tra tutti e che nessuno prevarichi gli altri. In caso di errore è bene non pesare troppo sui dipendenti, mostrandosi comprensivi, ma questo non significa che egli non si debba rendere conto di aver sbagliato e non si mostri dispiaciuto per questo.

=> Scopri cosa piace ai lavoratori

Riconoscere tali comportamenti da subito evita di produrre danni, si tratta infatti di individui incapaci di lavorare in gruppo, che tendono a concentrare tutto su loro stessi e a rovinare quindi l’intero ambiente di lavoro, pur mostrandosi affascinanti agli occhi dei dipendenti più fragili.