Reagire a un feedback negativo

di Teresa Barone

scritto il

Come tenere sotto controllo le emozioni e sfruttare un giudizio negativo per migliorarsi.

Per quanto un feedback negativo possa rappresentare un’opportunità per migliorare e imparare dagli errori compiuti, il momento in cui si riceve una critica può destabilizzare e generare reazioni emotive difficili da controllare.

=> Come rendere efficace un feedback negativo

Imparare a rispondere nel modo giusto a un feedback poco piacevole significa fare leva sulla propria professionalità e controllare la sfera emotiva.

Una strategia efficace si basa sull’annotazione di quanto viene detto, mettendo nero su bianco le critiche: in questo modo si darà la priorità al pensiero logico mettendo da parte le emozioni, riuscendo poi ad analizzare il contenuto anche in seguito.

Il secondo passo da compiere si basa sulla richiesta di chiarimenti, sulle domande da porre non per contestare il giudizio ma per essere certi di aver compreso in modo ottimale e per confermare di aver recepito. In assenza di delucidazioni, infatti, si sarà propensi a immaginare retroscena inesistenti o a fraintendere una decisione che arriva dall’alto.

Infine, per rendere davvero produttivo un feedback negativo è importante chiedere supporto per delineare soluzioni e proporre nuove idee, in modo da evitare di concentrarsi solo sugli errori e sugli aspetti negativi ma aprendosi nuove prospettive per recuperare e migliorare.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Come imporsi sui competitor