Falsi miti della gestione del tempo

di Chiara Basciano

scritto il

Luoghi comuni sulla gestione del tempo che rischiano di rendere improduttivi: falsi miti e consigli pratici.

Riuscire a sfruttare al meglio il tempo che si ha a disposizione è l’obiettivo di tutti i lavoratori, ad ogni livello.

Nonostante fiocchino consigli da più parti su come gestire al meglio il proprio tempo la realtà dei fatti dimostra come non esistano ricette perfette per tutti. Al contrario ci sono falsi miti che bisogna sfatare per ricominciare a personalizzare la propria strategia.

=> Strategia infallibile per gestire il tempo

  1. Un primo falso mito riguarda la produttività, si dice infatti che più cose si fanno in un certo arco di tempo più si è stati capaci di gestirlo al meglio. Ma la quantità non implica per forza la qualità. L’obiettivo è svolgere quelle attività che sono essenziali per portare ad un gradino la successivo la produttività personale e quella aziendale.
  2. Il secondo falso mito riguarda le liste. È vero che è importante stabilire le priorità ma non è detto che le liste siano utili a tutti. Ci sono compiti da svolgere che in quel momento pesano e non possono essere fatti solo perché presenti su una lista. Magari spostati ad un altro giorno verranno svolti alla perfezione e in minor tempo. Bisogna quindi mostrarsi sempre elastici.
  3. Svegliarsi presto la mattina è il terzo falso mito. Ognuno ha il suo ritmo e lo deve rispettare, basta garantirsi la quantità di sonno necessaria per essere produttivi e freschi, senza cercare ricette impersonali.
  4. Il quarto è di pianificare ogni singola attività, in modo da non avere momenti morti. Questo però in realtà è controproducente e rischia di stressare chi segue questo tipo di programma.

L’unico consiglio saggio che si può seguire è quello di ascoltare le proprie necessità, di organizzarsi a seconda della propria personalità e di essere sempre pronti a rivedere la propria strategia di gestione del tempo. Nel corso del tempo infatti si cambia e si possono vivere diverse fasi altalenanti.