Google assume anche in Italia

di Paolo Iasevoli

scritto il

Il gigante di Mountain View cerca più di 2.000 nuovi Googlers

Google annuncia una campagna di recruiting volta ad assumere 2.076 figure professionali. La ricerca di nuovi Googlers arriva nell’ultima parte di un anno che ha visto la società di Mountain View acquisire ben venti società, i cui dipendenti, entrati a far parte del team di Google, hanno portato a fine settembre l’organico dell’azienda a comprendere 23.000 persone, un +18% rispetto all’inizio dell’anno.

La società di Mountain View, che controlla circa i due terzi del mercato della ricerca Internet, sta cercando nuove opportunità di crescita in differenti mercati, inclusi quelli della telefonia mobile, del software web-based e della pubblicità interattiva. Sempre più spesso le attività di Google si incrociano con competitor agguerriti e che cercano di accaparrarsi i tecnici e i manager migliori sul mercato.

Una decina di giorni fa, la notizia che Google aumenterà lo stipendio del 10% a tutti i suoi dipendenti a partire dal primo gennaio 2011 ha fatto il giro del mondo. L’annuncio è stato dato dal CEO Erich Schmidt tramite un messaggio di posta elettronica inviato a tutti i Googlers, in cui oltre a informarli dell’aumento del 10% del loro stipendio, ha specificato che riceveranno a fine anno anche un “Holiday Bonus” da 1.000 euro ciascuno.

Non pochi sostengono che la gratifica in busta paga sia una mossa che ha lo scopo di evitare una “fuga di cervelli” da Google Inc. verso altre società, in special modo verso Facebook.

La lista delle 2.076 figure ricercate da Google coinvolge differenti settori, principalmente quello tecnico e quello commerciale. La metà dei nuovi Googlers lavoreranno presso la sede centrale di Mountain View e nelle altre filiali USA, ma le restanti offerte di lavoro riguardano invece posizioni internazionali.

Tra i Paesi in cui Google ricerca personale c’è anche l’Italia. Nella maggior parte dei casi la sede di lavoro è quella di Milano, ma sono anche disponibili ulteriori opportunità all’estero (Irlanda e Stati Uniti) per madrelingua italiani. I requisiti minimi richiesti sono una laurea in un settore legato alla posizione per la quale si intende inoltrare la propria candidatura e la conoscenza delle lingue italiana e inglese.

Tra le figure ricercate vi sono Account Manager, Sales Engineer, Consultant, Marketing Manager e Sales Specialist. Non sono noti dettagli economici e forme contrattuali. L’elenco completo delle posizioni aperte è consultabile su un’apposita pagina Web del sito di Google.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari