Security manager sempre più richiesti

di Teresa Barone

scritto il

Il 2013 sarà l?anno dei chief security officer, sempre più corteggiati dalle aziende anche in Italia: perché sono diventati indispensabili?

Cresce la richiesta di security manager da parte delle aziende italiane, soprattutto in alcuni settori come quello energetico, i trasporti, la finanza e il farmaceutico. Diversi ambiti professionali nei quali la figura del chief security officer svolge un ruolo chiave.

=> Leggi perché Internet Mobile in azienda mette a rischio la sicurezza

Dietro il successo di questa figura dirigenziale sempre più presente nei consigli direttivi delle grandi imprese, c’è soprattutto la necessità di tutelare l’azienda dai crimini informatici, oggi in continua crescita, tanto che questa professione sembra essere una delle più ricercate in ambito manageriale. Qual è il ruolo del chief security officer? Lo spiega Cantournet Genseric, presidente di Asis Chapter Italy e security cross processes and projects di Telecom Italia:

«Occorre una figura in grado di coordinare la prevenzione delle minacce che oggi si muovono sia in modo tradizionale sia con metodi tecnologicamente avanzati. Si pensi ad un semplice esempio: la necessità di controllare gli accessi in azienda che oggi avviene anche tramite badge, ovvero con la trasmissione di dati sensibili».

=> Scopri quanto sono preparati i manager sulla sicurezza delle banche dati

Il Cso (la cui retribuzione varia tra i 120 e i 180 mila euro) deve avere una conoscenza multidisciplinare e capacità manageriali prettamente analitiche, necessarie per valutare i rischi e individuare le strategie giuste per correre ai ripari. Secondo gli esperti del settore, inoltre, una delle sfide che i security manager dovranno affrontare a breve sarà la sempre maggiore introduzione in azienda dei dispositivi mobile concessi ai dipendenti, un passaggio  molto delicato dal punto di vista della sicurezza aziendale.