Conosciamo meglio il disability manager

di Chiara Basciano

scritto il

Figura emergente che si pone come "ponte" istituzionale tra i cittadini con disabilità e la comunità di appartenenza.

Chi è il disability manager? Figura professionale innovativa, prevista dal Libro Bianco sul Welfare, si tratta di un professionista in grado di coordinare e attivare il lavoro di rete, migliorare i percorsi assistenziali, valutare e veicolare i bisogni delle persone disabili. Una sorta di “ponte” istituzionale tra i cittadini con disabilità e la comunità di appartenenza, per far sì che l’abbattimento delle barriere fisiche e culturali possa non rimanere solo una bella utopia.

Come si legge sul sito della Società Italiana Disability Manager (Sidima): Il disability manager, dopo aver analizzato le offerte e le potenzialità del territorio, lavora proprio per abbattere i confini tra i servizi, per mettere in rete le singole professionalità che già operano nelle amministrazioni locali, per favorire la piena esigibilità dei diritti, il coordinamento socio-sanitario, l’assistenza alle famiglie, l’integrazione scolastica, l’inserimento lavorativo, il turismo accessibile.

=> Scopri di più della figura del disability manager

«Affrontare i problemi delle persone con disabilità» – dichiarava il presidente Sidima Rodolfo Dalla Mora, tra l’altro primo disability manager nominato in un ospedale – «significa non soltanto fare i conti con l’ambiente, le barriere architettoniche, l’accessibilità delle città e dei mezzi di trasporto, ma anche conoscere e potenziare la rete dei servizi disponibili per chi è disabile. Accessibilità, adattamento dei luoghi di lavoro, degli spazi domestici e dei mezzi di trasporto quotidiano sono possibili attraverso ausili su misura, progettati a seconda del caso prospettato».

Un manager che Matilde Leonardi, coordinatore del comitato tecnico scientifico dell’Osservatorio nazionale disabilità, ha definito in maniera pertinente “sensibile e creativo”, proprio perché spesso, come sottolineato anche dal presidente Sidima: si tratta di «creare reti nel tessuto sociale, mettendo in connessione le diverse realtà esistenti sul territorio».

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari