Da dipendente a manager in pochi passi

di Redazione PMI.it

scritto il

Promuovere un dipendente affidandogli nuove responsabilità: ecco come essere sicuri di fare la scelta giusta.

Scegliere se promuovere o meno un dipendente non è una decisione facile. È in grado di assumersi maggiori responsabilità? Saprà gestire al meglio il proprio team di lavoro garantendo autorevolezza, rispetto e chiarezza?

=> Scopri se il ruolo del capo ti si addice

Sono interrogativi che ogni dirigente dovrebbe porsi prima di esprimere il verdetto finale in merito all’avanzamento di carriera di un collaboratore, evitando di fare una scelta irresponsabile e di spendere in modo sbagliato le risorse dell’azienda.

Prima di decidere e comunicare la promozione sarebbe opportuno seguire una strategia efficace per “formare” in nuovo manager, rendendolo autonomo e responsabile.

Il primo step è affiancare al dipendente un professionista con il ruolo di mentore, che seguirà la nuova risorsa per un periodo di tempo trasferendo le proprie conoscenze e competenze in ambito manageriale.

Fondamentale è anche investire nella formazione dei nuovi potenziali manager, sia all’interno dell’azienda sia al di fuori, favorendo l’acquisizione delle competenze indispensabili per ricoprire il ruolo che si vuole affidare.

=> Leggi come premiare i dipendenti con benefit low cost

Presentarsi come modello positivo è altrettanto corretto e proficuo, cercando di infondere alla risorsa più giovane fiducia in se stessa e promuovendo una comunicazione costruttiva.

Ultimo consiglio: il nuovo manager deve anche saper tenere a bada lo stress e, soprattutto, essere soddisfatto del nuovo incarico. Spetta al suo supervisore fare in modo che questi obiettivi vengano centrati.