Sei pronto per un incarico internazionale?

di Teresa Barone

scritto il

Cosa aspettarsi da un incarico internazionale e come capire se le proprie capacità dirigenziali sono all?altezza del nuovo ruolo.

Un incarico internazionale rappresenta un’opportunità spesso irrinunciabile per chi occupa una posizione dirigenziale e per tutti coloro che vogliono maturare nuove conoscenze per trovare opportunità di carriera migliori. Questo tipo di esperienza, tuttavia, non è adatta a tutti e ci sono alcuni aspetti da considerare prima di accettare un incarico all’estero.

=> Leggi perché i manager italiani sono in fuga all’estero

Riuscirò a replicare fuori sede lo stesso successo conquistato in patria? Quali sacrifici dovrò affrontare nel privato? Queste sono solo alcune delle domande da porsi in vista di un trasferimento, spesso proposto dalle aziende che vogliono affidare ruoli strategici ai talenti considerati più promettenti e affidabili.

Per prima cosa è necessario identificare quali sono gli obiettivi della società e comprendere le sfide da affrontare, tenendo bene a mente che un incarico all’estero è strettamente legato allo sviluppo di un ambizioso progetto aziendale più che alla crescita personale.

Ma quali sono le caratteristiche che un “dirigente internazionale” deve possedere? Innanzitutto una notevole destrezza culturale, vale a dire una certa sensibilità alle sfumature culturali  propria di chi ha una mente aperta e capace di favorire la diversità accettando le differenze senza pregiudizi. Anche l’umiltà è importante, una dote che presuppone la voglia di imparare e che deve equilibrarsi con il desiderio di esercitare influenza.

=> Scopri quanti manager stranieri ci sono in Italia

La strategia migliore per mostrarsi umile e rispettoso quando si ricopre un nuovo ruolo è il potenziamento della capacità di ascolto, evitando di voler imporre a tutti i costi la propria visione culturale. Fondamentale, inoltre, è cercare di considerare il proprio incarico internazionale come un’opportunità per utilizzare la propria esperienza e capacità di leadership per fare emergere il potenziale delle risorse umane con cui si lavora.