L’Uvet Travel Index è ottimista

di Chiara Basciano

scritto il

I viaggi d'affari fanno da specchio per il Pil italiano e danno risultati positivi

Una correlazione comprovata quella tra il volume dei viaggi d’affari e il Pil del nostro paese, che permette con un certo anticipo e con precisione di prevedere l’andamento dell’economia.

=> Leggi le previsioni sui viaggi d’affari

L’Uvet Travel Index, ideato dal gruppo Uvet, con il contributo scientifico di The European House-Ambrosetti, studiando dal 2006 l’andamento dei viaggi d’affari, ha verificato che il loro trend rispecchia al 94% l’andamento del Pil del Paese.

Da qui arriva una stima trimestrale che, in particolare, evidenzia, per il primo trimestre 2014 una leggera ripresa, infatti si notano gli stessi valori per lo stesso periodo nell’anno 2013 ma un rialzo dello 0,32% rispetto al trimestre precedente. I valori ufficiali saranno resi noti nella prima parte di giugno, ma in generale si avverte molto ottimismo nel settore dei viaggi e, di conseguenza, dell’economia in generale.

=> Scopri il miglior travel manager

Luca Patanè, presidente del gruppo Uvet spiega «Più volte abbiamo detto che c’è una correlazione tra andamento dei viaggi d’affari e Pil, ora abbiamo dato una veste scientifica a questa nostra intuizione. Da luglio 2013 il nostro indicatore ci stava segnalando l’inversione di tendenza dell’economia italiana. Si configura un’accelerazione maggiore nella seconda parte del 2014. Con queste prospettive – conclude il presidente di Uvet – si dovrebbe tornare a fine anno ai livelli del terzo trimestre 2012 con un + 1% finale su base annua».

I Video di PMI