Lavoro 2015

di Chiara Basciano

scritto il

Internet, ma in piccole aziende: ecco cosa piace agli italiani

Se sarà l’anno della svolta è ancora tutto da vedere, ma quali saranno i settori trainanti del 2015? Il mondo di internet, e quello dei programmi e dei servizi informatici rimangono un nodo importante dell’economia italiana, infatti il 23,1% delle offerte di lavoro si trova in questi settori, secondo quanto riportato da Infojobs, seguono le telecomunicazioni, con il 18,6% e vendita all’ingrosso, commercio e Gdo con il 12,2%.

=> Scopri come cambierà il lavoro

Ma la figura che si preannuncia centrale per l’anno appena iniziato è quella del Big Data Manager. Come precisato da Manuela Tagliani, manager di Technical Hunters dedicata all’area digital «Non stiamo parlando di uno smanettone, ma di una figura trasversale, che deve avere competenze tecniche, economiche e gestionali. In pratica, un profilo che attinge tanto all’esperienza di vendita dell’e-commerce manager sia a quella di gestione e modellazione delle informazioni del data warehouse manager». Tutto questo se l’Italia continuerà sulla strada della digitalizzazione già intrapresa.

=> Vai alle offerte per manager

Per quanto riguarda le aspettative degli italiani colpisce che la maggior parte guardi alle piccole  e medie imprese molto più che alle grandi aziende. Ciò che più piace è la dimensione umana e la possibilità di gestire meglio il lavoro, accantonando la sensazione di sentirsi solo un numero, pur potendo accedere a salari migliori, che si trova nelle aziende più importanti.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari