Pausa pranzo: l’importanza della condivisione

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La pausa pranzo è il momento per ritrovare l'energie, ecco però le regole da seguire.

La pausa pranzo è un momento per staccare dal lavoro e recuperare tutte l’energie necessarie. La pausa pranzo è il momento che si stacca dalle e-mail, dal lavoro e dalle telefonate e ci si dedica a mangiare e socializzare. Ma qualsiasi cosa si faccia sul lavoro devono esserci delle regole, anche la pausa pranzo non è da meno. Il lavoro e di conseguenza la pausa pranzo, sopratutto se passata alla scrivania, si trascorre in compagnia dei colleghi, per questo motivo non bisogna mai dimenticare alcune cose. 

=> Pausa pranzo in salute 

Bisogna premettere che uscire all’aria aperto sarebbe la decisione migliore da prendere, ma può capitare che alcune volte si rimane in ufficio, l’obbligo però rimane sempre quello di staccare gli occhi dal computer anche se si resta seduti sulla propria sedia. 

In primis deve essere sempre presenta l’educazione, sopratutto quando si mangia, sta spopolando l’esigenza di portarsi il pranzo da caso, ciò vuol dire che ognuno porterà quello che più preferisce, è quindi vietato categoricamente fissare il cibo degli altri, fare domande su perché si è deciso quell’alimento invece che un altro, domande su cibi particolari e cosi via. La pausa pranzo è un momento di relax, avere gli occhi puntati mentre si mangia e sorbirsi domande sul cibo non è il miglior modo per passarla in tranquillità. 

=> Le regolo d’oro per la pausa pranzo 

Inoltre per quanto riguarda la decisione del cibo da portare, bisogna evitare alimenti che rilasciano un odore troppo forte, come il pesce. Per la propria salute è essenziale bere acqua ed eliminare ogni tipo di bibita gassata.