Congedo parentale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il congedo parentale ecco cos'è e come funziona.

Il congedo parentale consiste in un periodo di assenza dal lavoro per assistere il bambino. 

=> Congedo parentale e riscatto laurea non cumulabili 

Può essere utilizzato sia dalla madre che dal padre nel seguente modo:

  • 6 mesi, continuativi o frazionati, per la madre; 
  • 6 mesi, elevabili a 7, continuativi o frazionati, per il padre;
  • 10 mesi, continuativi o frazionati, qualora sia un solo genitore a prendersi cura del bambino.

Il congedo parentale può essere infatti chiesto anche dal padre ed è riconoscibile fino agli otto anni di età del bambino. L’astensione può essere utilizzata sia in modo continuativo sia frazionato. Per quanto riguarda l’utilizzo del congedo parentale in tempo frazionato, per calcolare un mese si sommano le giornate di assenza di ciascun periodo fino a raggiungere i 30 giorni.

=> Part-time e famiglia, il sogno maschile 

In caso di genitori adottivi o affidatari il congedo parentale pone dei limiti di età del bambino maggiore a quelli previsti per i figli biologici.

Infine il padre anche nel caso in cui la madre non ne abbia diritto, può usufruire del congedo parentale.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari