Non solo dirigenti

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il lavoro e le figure professionali, ecco quelle italiane.

Lavoro e figure professionali spesso se ne parla per la differenza di retribuzione e mansioni. 

=> Sales & Marketing: figure manageriali richieste 

L’estero rispetto all’Italia non ha delle leggi riguardanti inquadramenti professionali, in Italia gli inquadramenti professionali si riferiscono ai tipi di contratti nazionali italiani. 

Dirigente, quadro, impiegato/a e operaio/a. Proprio perché all’estero questi inquadramenti non sono presenti è importante tenere a mente, se si vuole inviare un curriculum all’estero, di specificare meglio le mansioni effettivamente svolte invece che l’inquadramento contrattuale lavorativo.

Ma chi sono queste categorie nel mondo del lavoro italiano?

In primis si trova il dirigente nonché colui che fa parte della direzione di una azienda. Fanno parte della categoria dei dirigenti figure professionali come direttori, amministratore delegato, managing director, CEO, CFI e CTO.

Dopodiché si parla dei quadri nonché coloro che si occupa di funzioni manageriali. Il quadro dipende dal dirigente anche se possiede una notevole autonomia nelle proprie funzioni, in questa categoria fanno parte in generale tutti i manager.

=> La mappa del lavoro in Italia 

L’impiegato/a dipende a sua volta dal quadro, le mansioni che possono essere svolte da questo ruolo professionale sono ad esempio la segretario/a, marketing, contabilità ecc. 

Infine si trova l’operaio/a non che quella figura professionale che si occupa di svolgere mansioni manuali, ne fanno parte ad esempio tutti coloro che lavorano nelle fabbriche.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito