Gestire il tempo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Come gestire al meglio il proprio tempo per essere sempre al massimo sul lavoro, ecco come.

Il tempo è qualcosa di essenziale, dà la possibilità di occuparsi e concludere i propri impegni durante la giornata.

=> Se la tecnologia fa perdere tempo 

Purtroppo però spesso, soprattutto nei periodi più difficili e complessi, sembra che il tempo non sia mai sufficiente. Ovviamente non si può fare nient’altro che modificare in qualche modo le proprie azioni, perché di certo il tempo non si può fermare. Esistono però dei modi che aiutano realmente a migliorare, più che la durata, la gestione del tempo.

=> Le fonti del tempo perso 

In primis, aiuta analizzare il momento della giornata più produttivo, di conseguenza focalizzare i lavori più difficili proprio in quel momento, che sia la mattina, il pomeriggio o la sera. Dopo aver capito quale sia il periodo della giornata migliore può bastare spostare i lavori più problematici in quel determinato tempo, ciò serve per avere il massimo delle energie e per occuparle così per il lavoro più complesso.

=> Email e sprechi di tempo 

Ovviamente per capire quale sia il lavoro più complesso è importante anche in questo caso stilare una lista, dove si analizzano i lavori da completare, per quale data e per quanto tempo. Tra il lavoro è essenziale non dimenticare le pause, di gran lunga preferibili alle distrazioni continue. È fondamentale in poche parole conoscere se stessi ed il  lavoro che si deve completare, così facendo si avrà la capacità di distribuire il lavoro nelle ore migliori, così facendo la giornata sembrerà meno stressante e molto più lunga.