Il reddito delle madri lavoratrici

di Teresa Barone

scritto il

Il post gravidanza porta alle donne che lavorano un reddito inferiore e spesso la perdita del lavoro.

Per le donne che riprendono regolarmente a lavorare dopo la gravidanza le criticità non mancano, tanto che il 20% di loro abbandona il suo impiego dopo due anni dal parto.

=> Leggi come cambiano le donne manager

Una percentuale allarmante resa nota da Tito Boeri, Presidente dell’Inps, a margine della presentazione della Settimana del Lavoro Agile promossa dal Comune di Milano.

Altrettanto drammatico è il dato che riguarda la perdita di reddito per le madri lavoratrici, pari al 15%.

Secondo Boeri, inoltre, la prospettiva di introdurre una regolamentazione del lavoro agile anche nelle Pubbliche Amministrazioni, oltre che nelle aziende, potrebbe favorire una maggiore partecipazione delle donne con figli al mercato del lavoro.

=> In Italia solo il 26% di donne manager

L’attuale difficoltà occupazionale, prosegue Boeri, può definirsi:

«Insostenibile per il Paese anche per un problema di crescita perché potenziale capitale umano molto forte va sprecato e il lavoro agile può rispondere a un’esigenza di una maggiore conciliazione, senza penalizzare le aspirazioni di crescita di carriera. Noi ci crediamo molto.»

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI