3 errori dei leader

di Teresa Barone

scritto il

Tre passi falsi che rappresentano vere e proprie trappole per i leader.

Rappresentare un giuda da seguire, valorizzare i singoli ottenendo il successo del gruppo, favorire l’autonomia mantenendo comunque il controllo di tutte le risorse: i leader sono chiamati a svolgere queste e altre funzioni e una gestione non efficiente rischia di compromettere lavoro e produttività.

=> Le doti che un capo eccellente deve possedere

Secondo gli esperti sono 3 i peggiori errori che chi ricopre un ruolo di responsabilità rischia di compiere.

Aspettative poco realistiche

Se è vero che il leader deve stabilire obiettivi impegnativi e stimolanti, è innegabile che i traguardi debbano essere realistici e raggiungibili: in caso contrario i dipendenti potrebbero perdere autostima e motivazione.

Imporre carichi di lavoro eccessivi

Lo stress generato da un carico di lavoro impegnativo è inevitabile, tuttavia è sempre necessario evitare sovraccarichi e soprattutto fare in modo che il dover smaltire mansioni aggiuntive non diventi una quotidianità.

Diventare fanatici di controllo

Imparare a delegare non è facile e presuppone non solo un’attenta conoscenza dei singoli membri del team ma anche una piena fiducia nelle loro capacità: una “microgestione”, al contrario, rischia di limitare energia, concentrazione e attenzione alle priorità, impedendo alle risorse umane di crescere professionalmente.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!