Assumere talenti nel 2018

di Teresa Barone

scritto il

Come dovrebbero cambiare le strategie di recruiting per attirare i migliori talenti anche nel nuovo anno.

Per molti datori di lavoro reclutare talenti diventa un obiettivo molto difficile da raggiungere, tanto che la ricerca di candidati qualificati è stata definita impegnativa dal 65% dei CFO interpellati nell’ambito di un’indagine condotta dalla Robert Half.

=> Risorse umane: 4 trend del 2018

Secondo gli intervistati, le strategie di assunzione che si sono rivelate efficaci fino a poco tempo fa stanno perdendo terreno: secondo il 51% dei dirigenti coinvolti nel sondaggio una tattica di recruiting efficace si basa sulla selezione di candidati entry-level anche per ruoli finora riservati ad altre risorse, mentre altre tattiche prese in considerazione riguardano l’inserimento di professionisti ad interim.

=> 2018: aziende ottimiste

Gli esperti della Robert Half hanno stilato alcune linee guida che offrono sostegno alle aziende che cercano nuove risorse da assumere:

  • riesaminare i criteri di assunzione tenendo conto delle abilità che possono essere insegnate sul lavoro, sviluppando nel contempo un valido programma di on-boarding;
  • recruiting a 360gradi, senza limitare la ricerca di candidati alla pubblicazione di annunci di lavoro ma osservando e individuando i talenti anche durante eventi, manifestazioni, attività di networking;
  • garantire flessibilità per poter sfruttare una base più ampia di professionisti;
  • rivolgersi a servizi di recruiting professionali in grado di gestire tutti gli aspetti dell’iter di selezione e assunzione;
  • sfruttare le segnalazioni dei dipendenti.

I Video di PMI

Come imporsi sui competitor