Sponsorizzazioni: investimenti 2013 ancora in calo

di Chiara Basciano

scritto il

Il mercato è tornato ai livelli dei primi Anni 90. E per il 2013 si prevede ancora un calo degli investimenti pari al 6,4 %.

Dopo un 2012 che ha riportato il mercato delle sponsorizzazioni al livello dei primi Anni 90, con un segnale negativo pari a 8,2 punti percentuali, non si attendono giorni migliori per quel che riguarda il 2013, con il settore della cultura che risulta il più penalizzato in assoluto nelle scelte degli investitori.

Questo quanto emerge dall’indagine “Il futuro della sponsorizzazione”, condotta dall’agenzia di sponsorizzazioni ed eventi StageUp e dall’istituto di ricerca Ipsos, e presentata ieri, 16 gennaio. Nel corso del 2012 sono stati investiti in Italia 1.288 milioni di euro in sponsoring (sport, cultura e spettacolo, sociale), si legge scorrendo i dati della ricerca, e le prospettive di recupero del mercato richiederanno indispensabilmente tempi lunghi.

=> Leggi Aziende in crisi: 279mila fallimenti nel 2012

Negli ultimi due anni il settore che ha risentito maggiormente della crisi economica è stato quello della Cultura e Spettacolo (-9,6% gli investimenti solo nell’ultimo anno), ma gli effetti si sentono ormai a tutti i livelli, compreso quel sociale che aveva finora retto alle difficoltà. La fetta più grande degli investimenti va allo sport (60,7% nel 2012), e anche per il 2013 le previsioni parlano di una contrazione degli investimenti pari a 83 milioni di euro.

Cinque i suggerimenti strategici per affrontare al meglio la crisi: Puntare sulla progettualità e la rendicontazione (analisi del Roi), Aggregare l’offerta, Investire sul marketing, Far leva sulle potenzialità del territorio e Valorizzare le community (soprattutto “social”) anche verso gli sponsor.