Tre giorni dedicati al business travel

di Chiara Basciano

scritto il

Joint venture e dati sul business travel ad Amsterdam

Si è da poco concluso il World Aviation Summit che ha visto l’incontro dei massimi esponenti del business travel incontrarsi ad Amsterdam.

L’evento, organizzato da Capa – Centre for Aviation – ha anticipato i risultati della sua analisi sulle Corporate Travel Intentions 2014, derivante da una serie di interviste ai corporate travel buyer. I dati indicano che il 54% degli intervistati conta di spendere fino al 10% in più in trasporto aereo l’anno prossimo, mentre solo il 6% conta di tagliare i costi. Non per questo viene meno l’attenzione ai costi, infatti nonostante non si delinei una politica precisa la maggior parte degli intervistati considera positivo l’utilizzo di vettori low cost anche per i viaggi di una durata superiore alle cinque ore e il 37% ha deciso che nel 2014 li utilizzerà maggiormente.

=> Vai alle collaborazioni tra compagnie aeree

Nel corso dell’evento è stato assegnato il premio CAPA Airline of the Year 2013 alla Turkish Airlines, con la motivazione espressa da Peter Harbison, executive chairman di CAPA, «in una regione molto competitiva, con una rete internazionale che ora raggiunge oltre 200 destinazioni dal suo hub di Istanbul… grazie alla forza visionaria del suo management e all’impegno dei suoi dipendenti… capitalizzando al massimo la posizione geografica della Turchia e l’appartenenza a Star Alliance».

Altro argomento centrale dell’evento è stato quello delle possibili joint venture, così dopo quella del Nord Atlantico e quelle tra Nord America e Asia, se ne preannunciano anche di globali. All’interno di questa rete potrebbero trovare posto anche le low cost, qualora fossero necessarie a garantire la presenza del gruppo in una determinata zona.