Green economy tra export ed occupazione

di Chiara Basciano

scritto il

Continuano a crescere le imprese che hanno scelto la strada del verde.

Si è ormai concluso da qualche giorno l’evento dedicato al mondo dell’energia verde, gli Stati Generali della Green Economy 2017, mettendo in evidenza i punti forti del settore ed indicandone i maggiori trend, e dimostrando ancora una volta le potenzialità di un settore in continua crescita.

=> Vai alla green economy per ripartire

Sono i dati a parlare chiaro, come dimostra GreenItaly 2017, l’ottavo rapporto di Fondazione Symbola e Unioncamere sullo stato della green economy della Penisola. Si nota infatti un costante aumento degli occupati nel settore verde. Nel dettaglio si tratta di due milioni 972mila lavoratori, vale a dire il 13,1% dei posti di lavoro su tutto il territorio italiano. Nel corso del 2017 si calcola che oltre il 60% delle assunzioni riguarderanno solo il settore della green economy.

=> Leggi green economy e lavoro

Gli impatti sono evidenti anche per quanto riguarda l’esportazione. Infatti le aziende che hanno investito nell’export dell’energia pulita hanno visto aumentare il loro fatturato del 49%contro la crescita del 33% di quelle che non hanno deciso di investire nell’economia verde.

=> Scopri i settori più green

A fare da rappresentante di questo settore in Italia è la Lombardia che vanta la presenza di ben 63.170 imprese sul suo territorio con 81.620 lavoratori presenti nel settore. A livello generale sono 355mila le aziende italiane che hanno investito, o stanno per farlo,  nella green economy, vale a dire il 27,1% del totale. Un numero incoraggiante per chi pensa di far parte del settore.

Fonte immagine Shutterstock