Google Shopping sbarca in Italia

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Google annuncia il lancio anche in Italia del servizio gratuito Google Shopping, pensato per facilitare gli acquisti online, favorendo al contempo il contatto tra negozianti e acquirenti.

Google lancia anche in Italia, Spagna e Olanda la versione beta di Google Shopping, servizio pensato per trovare e comparare i prezzi dei prodotti venduti su internet favorendo al contempo il contatto tra negozianti e acquirenti sul Web. Una nuova spinta per l’e-commerce in Italia dopo l’arrivo di Amazon, dunque, il tutto costruito sul principio della ricerca che ha reso Google il motore leader al mondo.

Google Shopping, infatti, altro non è che un motore di ricerca prodotti, caratterizzato da un’enfasi particolare sugli elementi visuali e da un layout particolarmente ottimizzato per una agevole consultazione tramite smartphone e tablet. Diventa così più semplice individuare quali negozi online vendono determinati articoli e migliora al contempo l’esperienza di acquisto online, mentre i venditori hanno la possibilità di incrementare le vendite grazie al traffico indirizzato sui loro portali.

I retailer possono registrarsi gratuitamente a Google Shopping inserendo una lista dei prodotti in vendita nei loro negozi virtuali sul Merchant Center di Google. Inoltre, i negozianti che scelgono di pubblicizzare il proprio catalogo prodotti, ora possono farlo attraverso le Estensioni di Prodotto di AdWords; queste utilizzano le informazioni relative a uno specifico articolo inserite dal rivenditore e le mostrano automaticamente all’interno dell’annuncio.

Spiega Amy Gepfert, program manager di Google Shopping: «gli Europei amano fare shopping online e ci auguriamo che Google Shopping consenta agli utenti italiani di trovare i prodotti sul Web più velocemente e facilmente. Google Shopping permette di vedere un’ampia varietà di prodotti offerti da tanti negozianti diversi e di raffinare i propri risultati per poter trovare l’offerta migliore, prima di entrare nel negozio online ed effettuare l’acquisto».

Il desiderio di shopping è ben documentato da ComScore: lo scorso gennaio i tre quarti degli europei hanno visitato un sito di e-commerce, con una crescita del 66% rispetto a un anno fa, trascorrendo in media 52 minuti su siti di vendita online.

ARTICOLI CORRELATI: