Advertising mobile? Passa per iPhone e Facebook

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

La pubblicità sui dispositivi mobili vede moltiplicarsi le sue potenzialità grazie al boom iPhone e smartphone e soprattutto Facebook e social netowork. Fino ad ora, invece, stentava a decollare. Cambio di rotta?

Il “Cannes Lions 2009“, ovvero il festival internazionale della pubblicità dei giorni scorsi ha messo a confronto i principali esperti di marketing sul futuro dell’Advertising nel settore mobile. Ciò che ne è emerso subito, è che il boom dei social network e di device come l’iPhone giocheranno un ruolo predominante.

La pubblicità mobile potrebbe dunque fiorire, apportando vantaggi economici non solo alle aziende ma anche agli stessi utenti, permettendo di visionare gratuitamente numerosi contenuti in cambio di qualche “piccola interruzione”.

Eppure, si tratta di un settore che ancora stenta a decollare, nonostante gli esperti prevedano una forte espansione nei prossimi 2-3 anni. Secondo le stime Ineum Consulting, la pubblicità mobile dovrebbe garantire entro i prossimi 5 anni un giro d’affari quantificabile in 28,8 miliardi di dollari.

Importante traino, i portali di social networking quali Facebook e l’iPhone di Apple. «Abbiamo lanciato molte campagne su portatili per la prima volta negli ultimi tre mesi. Ogni settimana arrivano persone nuove», ha affermato David Kenny, managing partner di VivaKi.

Il merito del successo dell’operazione arriva dai siti di social networking, che stanno diventando sempre più portatili e dalle applicazioni disponibili sugli apparecchi mobile più evoluti quali l’iPhone di Apple.

Occorre però investire in creatività, come ha esplicitamente affermato David Jones, amministratore delegato globale di Havas Worldwide; gli inserzionisti devono esprimere maggiormente la loro inventiva, creando sistemi efficaci e sofisticati per coinvolgere le persone ai cellulari, evitando interruzioni eccessivamente invasive.

I Video di PMI

Risorse utili per le PMI: parliamo di Slideshare