Monitorare le email con Google Analytics

di Paolo Iasevoli

scritto il

Dalla torinese Hoplo arriva Infomail, un nuovo software che, grazie all'integrazione con Google Analytics, consente di verificare il ritorno delle campagne di email marketing

L’email marketing è ormai una pratica piuttosto diffusa tra le imprese di tutte le dimensioni. Il rischio, con un simile affollamento, è quello di sommergere i consumatori con spam dannoso per loro e per l’azienda, che ci rimette in immagine.

La soluzione proposta da Hoplo, azienda torinese specializzata nel web marketing, è Infomail, un software web-based che consente di monitorare approfonditamente le campagne pubblicitarie basate sull’invio di email, grazie anche all’integrazione con Google Analytics.

Si tratta di una novità inedita nel panorama italiano, che permette di sfruttare uno strumento ormai familiare per tutti i gestori di un sito web, in un ambito strategico come quello dell’email marketing. Grazie ai tools di Google sarà possibile sapere tutto sulle email inviate a consumatori e clienti.

Le statistiche sveleranno la provenienza dei visitatori, le pagine maggiormente visitate e i flussi di conversione verso i siti linkati nell’email, per poter così verificare l’effettiva efficacia della campagna: dopo aver letto l’email l’utente cosa fa? Si registra al sito, acquista un prodotto o semplicemente cestina il messaggio?

Questo permette anche di verificare quando una comunicazione non è gradita, quando cioè, un’email pubblicitaria è considerata spam. Sarà così possibile correggere il tiro della propria campagna di marketing, eliminando dalla lista dei destinatari coloro che hanno mostrato scarso interesse o realizzando messaggi ad hoc per i diversi tipi di audience.

I Video di PMI

La mia attività su Google my business: i dati che danno soddisfazione