Tratto dallo speciale:

Google Url Builder per campagne Marketing efficaci

di Doris Zaccaria

scritto il

Rendere più performanti le campagne di Web Marketing sfruttando la risorsa gratuita Google URL Builder: ecco funzioni, esempi, vantaggi e consigli.

Una strategia di Web Marketing efficace non può prescindere dal corretto monitoraggio di tutte le campagne che vengono realizzate, compresi il controllo di tutte le iniziative volte a potenziare la presenza aziendale sui social media o l’invio di una newsletter. In queste circostanze può venirci in aiuto lo strumento gratuito Google URL Builder, che consente di aggiungere agli URL dei parametri che li rendono tracciabili e che consentono di visualizzare i click degli utenti direttamente all’interno del proprio account Analytics.

=> Google My Business per imprese 2.0

Passaggi

Immaginiamo, per esempio, che sia nostra intenzione tracciare quanti click arrivano su una Landing Page del nostro sito in seguito all’invio di una newsletter che contiene un link alla Landing stessa.

Per poter procedere, occorre naturalmente essere in possesso di un account Google  Analytics correttamente configurato. Ecco cosa fare.

1. Visitare la pagina dedicata allo Strumento di Creazione URL di Google.

2. Incollare il link della Landing Page della quale vogliamo monitorare gli accessi nel campo “URL del sito Web” (per esempio: www.miosito.it/landing-page).

3. Compilare i campi seguenti cercando di inserire variabili che ci consentano di identificare chiaramente la campagna. Per esempio:

  • sorgente: newsletter;
  • mezzo della campagna: email;
  • nome campagna: newsletter aprile.

=> Siti Web ottimizzati con Google Webmaster Tools

4. Una volta inviata la richiesta, copiare l’URL che otterremo (questo è un link di esempio: www.miosito.it/landing-page?utm_source=newsletter&utm_medium=email%20&utm_campaign=Newsletter%20Aprile).

5. Utilizzare l’Url che abbiamo ottenuto all’interno della newsletter.

Google Analytics

A questo punto non resta che andare su Google Analytics e verificare i risultati della campagna all’interno della sezione Acquisizione.

=> Google Plus Local per ricerche localizzate

Vantaggi

Avere questi dati all’interno della piattaforma può essere molto utile per osservare altri fenomeni, per esempio conoscere quanti utenti hanno cliccato da Mobile o da Computer Desktop, oppure verificare quanti utenti provenienti dalla campagna hanno completato un obiettivo precedentemente configurato su Analytics. E ancora, informarsi su quali sono i percorsi di navigazione e le principali pagine di uscita di chi arriva sul sito attraverso la newsletter.

Utilizzare lo strumento di creazione URL di Google è un ottimo modo per comprendere più a fondo l’efficacia delle campagne digitali e per capire quali azioni si possono intraprendere per renderle sempre più performanti. Provate a utilizzarlo: farete fatica, in seguito, a farne a meno.

Per approfondimenti: Google  – pagina di supporto.