Tratto dallo speciale:

Legge di Bilancio: tagli UE in vista

di Barbara Weisz

scritto il

La Commissione Ue chiede all'Italia una correzione dello 0,2% del PIL: la Legge di Bilancio non rispetta il Patto di Stabilità, rischio manovra bis da 3,4 miliardi.

Italia a rischio manovra correttiva 2017: la Commissione Ue non promuove la Legge di Bilancio, anzi rileva uno scarto da 3,4 miliardi. Non c’è, al momento, una richiesta specifica di manovra bis, ma una lettera di Bruxelles al governo italiano  sottolinea il buco (vale lo 0,2%) e chiede spiegazioni dettagliate al riguardo. Traduzione: la manovra bis questa volta potrebbe essere dietro l’angolo.

=> Legge di Bilancio 2017: i rilievi di Bruxelles dell’autunno scorso

I rilievi dell’Europa erano già arrivati nell’autunno scorso e l’Esecutivo aveva risposto difendendo le scelte fatte in manovra per rispondere alle emergenze terremoto e migranti. Ora, come previsto, il problema si ripropone. Nel mirino, il rapporto deficit/PIL al 2,4%, due punto di troppo rispetto ai limiti concordati.

Significa una manovra correttiva da 3,4 miliardi. Secondo quanto si apprende, la richiesta al governo italiano è di fornire nuovi dati entro inizio febbraio, in tempo per l’elaborazione delle previsioni di primavera. Ora si attende di conoscere per esteso il testo della missiva e di capire esattamente quale richiesta viene rivolta all’Italia. Su queste basi, il Governo formulerà una risposta e metterà a punto eventuali correttivi. il rischio è quello di essere sottoposti a procedura di infrazione, con tutto quello che comporto in termini di “costi” sul bilancio pubblico.

=> Legge di Stabilità 2017, i numeri della manovra

Ricordiamo brevemente i numeri della Legge di Stabilità: manovra da 27 miliardi di euro, PIL  in crescita dell’1%, deficit/PIL al 2,3%, debito al 133,7%.

I Video di PMI

Italia fuori dall’Euro: le ragioni del sì e del no