Società di leasing: l’Agenzia delle Entrate spiega accertamenti e redditometro

di Redazione PMI.it

scritto il

I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate in merito alle comunicazioni che le società di leasing devono presentare al Fisco in vista dell'avvio degli accertamenti sintetici e da redditometro: soggetti, oggetti e scadenze.

Conto alla rovescia per gli accertamenti sintetici e quelli da redditometro relativi ai periodi d’imposta dal 2009 in poi. L’Agenzia delle Entrate ha diffuso una nota che chiarisce “chi, cosa e quando”: Informazioni utili agli operatori economici che hanno l’obbligo di comunicare all’Anagrafe Tributaria i dati relativi ai contratti di leasing.

A stabilire tale obbligo di comunicazione per le società di leasing è stato il Direttore dell’Agenzia con il Provvedimento del 5 agosto 2011.

Andiamo con ordine. “Chi” deve inviare la comunicazione: «le banche e gli intermediari finanziari che esercitano attività di leasing finanziario e/o operativo nonché gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione e/o noleggio». Questa operazione li esonera dalla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva per importi superiori a 3mila euro, ovvero dal cosiddetto spesometro.

“Cosa” è oggetto della comunicazione:«i contratti, stipulati sia con persone fisiche che giuridiche, di leasing finanziario e operativo, di locazione e quelli di noleggio».

“Quando” presentare la comunicazione: entro il 30 giugno di ogni anno con riferimento ai contratti in vigore nell’anno precedente. Solo per quest’anno di periodo transitorio, il termine scadrà il 31 dicembre, con riferimento alle annualità 2009 e 2010.