Contributi non versati? Amministratore denunciato

di Noemi Ricci

scritto il

Un nuovo codice, da utilizzare già per le denunce Emens di luglio 2011, consente di individuare l'amministratore responsabile del mancato versamento delle ritenute previdenziali.

Ritenute previdenziali: non versarle al lavoratore costituisce reato per i datori di lavoro (circolare Inps circolare n. 71/2011) e, in caso di omissione, l’INPS può procedere con la denuncia all’autorità giudiziaria del responsabile dell’omesso pagamento. Chi è questo responsabile? È l’amministratore dell’azienda, a partire dai mancati versamenti delle ritenute sui compensi ai co.co.co..

Non solo: gli amministratori, sono i responsabili legali dell’adempimento che riguarda tutti i lavoratori appartenenti alle categorie indicate all’art. 50, c. 1, lettera c-bis del TUIR, dove rientrano persino gli stessi amministratori di società, associazioni e altri enti con o senza personalità giuridica.

Allo scopo l’ente di previdenza ha istituito un codice specifico <Tipo Rapporto> 1E “Amministratore e legale rappresentante in carica”, da utilizzare per la compilazione delle denunce Emens dei collaboratori a partire dalle denunce di competenza luglio 2011.

Lo scopo è, appunto, individuare l’amministratore responsabile alla data di scadenza del versamento contributivo omesso. Nel caso in cui l’amministratore non rivesta invece la carica di legale rappresentante, si continuerà ad utilizzare il codice tipo rapporto 1A.