Tratto dallo speciale:

Modello 770 oltre la proroga: scadenza a settembre ogni anno

di Barbara Weisz

scritto il

Non più proroghe ripetute ogni anno ma un definitivo spostamento della scadenza per la presentazione del 770 a fine settembre: la richiesta al Fisco.

Non solo è necessario rinviare la scadenza per la trasmissione del modello 770 2014 ma è importante spostarla definitivamente al 30 settembre ogni anno:  è la richiesta arriva dell’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili (ODCEC), che si aggiunge a quelle già formulate dalle altre associazioni di professionisti per la proroga dell’adempimento in base al quale i sostituti d’imposta comunicano all’Agenzia delle Entrate i dati sulle ritenute effettuate.

=> 770, perché i professionisti chiedono il rinvio

La proposta

Se i Consulenti del Lavoro e l’ordine dei Commercialisti di Milano avevano chiesto semplicemente di spostare la data dal 31 luglio al 30 settembre (stessa scadenza delle altre dichiarazioni fiscali), il presidente ODCEC area lavoro, Lorenzo di Pace, avanza un’ulteriore proposta: visto che tutti gli anni arrivano proroghe, il Fisco potrebbe cambiare definitivamente la scadenza del modello 770, spostandola a fine settembre ogni anno, partendo naturalmente da quest’anno. Di Pace ha inviato una lettera con la richiesta, al ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e al direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi.

«una proposta che superi la logica sistematica abituale, esteticamente poco ortodossa, di concessione dei rinvii, il più delle volte peraltro confermati a ridosso delle scadenze, proponendo la fissazione a regime dell’invio telematico del modello 770 al 30 settembre di ogni anno, compreso quello di prossima scadenza al 30 settembre 2014».

Lo slittamento andrebbe incontro alle richieste di contribuenti (aziende) e professionisti (intermediari fiscali) e, secondo i commercialisti, avrebbe un ritorno positivo anche per il Fisco, in termini di minori accertamenti e maggior compliance fiscale.

=> 770: modello, istruzioni e novità 2014

Ricordiamo che i motivi per cui le varie associazioni dei professionisti chiedono comunque la proroga del 770 sono legati ai vari ingorghi fiscali che si sono creati in questo 2014 (IMU, TSI), al ritardo dei rilasci di Gerico e in genere alle difficoltà per gli intermediari di pianificare e gestire le scadenza.