Tratto dallo speciale:

Pronti i modelli 2017: 730, CU, 770 e IVA

di Barbara Weisz

scritto il

Arriva il 770/2017 direttamente in versione definitiva e i 730/2017, CU 2017, IVA: provvedimenti, modelli, istruzioni sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Ecco i primi modelli definitivi per la dichiarazione dei redditi 2017, l’Agenzia delle Entrate pubblica il 730, a Certificazione Unica (CU 2017), il 770, e i modelli di dichiarazione IVA 2017. Sono approvati, completi di relative istruzioni per la compilazione, con appositi provvedimenti. Il materiale è interamente disponibile sul sito del Fisco. Vediamo brevemente le principali novità dei modelli 2017, che erano già stati anticipati in bozza (tranne il 770, che arriva direttamente in versione definitiva).

=> Speciale dichiarazione dei redditi 2017

Modello 770/2017

La prima novità è il formato unificato: spariscono il modello ordinario e semplificato, rispettivamente per dividendi e lavoro dipendente, la dichiarazione dei sostituti d’imposta da questo 2017 si effettua con un unico modulo, composto dal frontespizio e dai quadri SF, SG, SH, SI, SK, SL, SM, SO, SP, SQ, SS, DI, ST, SV, SX e SY. La dichiarazione dei sostituti d’imposta sulle ritenute operate nel 2016 va trasmessa esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite professionista della dichiarazione, entro il 31 luglio 2017. Fra le novità:

  • nuovo quadro DI, dichiarazione integrativa: per utilizzare l’eventuale maggior credito derivante da dichiarazioni integrative a favore, presentate in base all’articolo 2, comma 8-bis del Dpr 322/1998, come modificato dall’articolo 5 del Dl 193/2016.
  • Quadri ST (ritenute alla fonte, trattenute assistenza fiscale, imposte sostitutive) e SV (trattenute addizionali comunali IRPEF): nelle prime tre sezioni, non ci sono più le caselle compensazione interna degli importi relativi alla eccedenza di versamento, che da quest’anno sono transitate nell’F24.
  • Quadro SX (riepilogo compensazioni): è stato semplificato, eliminando alcune voci non più attuali.

Modello 730

Gli altri modelli 2017 pubblicati in versione definitiva come detto erano già anticipati in bozza. Per quanto riguarda la dichiarazione di lavoratori dipendenti e pensionati, approvati 730/2017 (per la dichiarazione dei redditi), 730-1 (per la destinazione dell’otto, cinque e due per mille IRPEF), 730-2 (per le ricevute di sostituto d’imposta e intermediario), 730-3 (liquidazinoe assistenza fiscale), 730-4 e 730-4 integrativo (comunicazione, bolla, consegna e ricevuto risultato contabile), bolla per la consegna dei modelli 730 e 730-1.

Il modello 730 può essere presentato in formato carteceo, oppure precompilato. Il 730 precompilato sarà disponibile dal prossimo 15 aprile sull’apposito sito dell’Agenzia delle Entrate. Il termine per la presentazione è il 23 luglio, oppure il 7 lulgio per chi si rivolge a CAF o professionisti abilitati.

Molte le novità 2017: raddoppio premi di risultato agevolati, incentivi la voratori impatriati, bonus mobili giovani coppie acuqisto prima casa, school bonus, niente rivalutazione terreni coltivatori diretti, detrazione leasing prima casa, proroga detrazioni ristrutturazione edilizia e efficienza energetiva, detrazione per controllo da remoto impianti di riscaldamento.

=> Precompilata 2017: le novità del modello 730

CU 2017

Cambia il termine per la consegna ai dipendenti della CU 2017, al 31 marzo (l’anno scorso era fine febbraio), mentre resta invariata la scadenza del 7 marzo per l’invio all’Agenzia delle Entrate. Anche qui, novità per premi di risultato, lavoratori impatriati, rimborsi beni e servizi effettuati dal datore di lavoro non soggetti a tassazione.

IVA

Approvati il modello IVA/2017 e IVA base. La dichiarazione IVA si presenta in febbraio, in via telematica, direttamente o tramite intermediario. I modelli contengono:

  • IVA/2017: frontespizio, quadri VA, VB, VC, VD, VE, VF, VJ, VI, VH, VK, VN, VL, VT, VX, VO, VG, VS, VV, VW, VY e VZ;
  • IVA base 2017: frontespizio, VA, VB, VE, VF, VJ, VI, VH, VL, VX e VT.

Fra le novità: opzione per partecipare al gruppo IVA (che debutta nel 2018, ma con adesione da comunicare nella dichiarazione dell’anno precedente, valida poi per tre anni), nuovo quadro VN per la dichiarazione integrativa a favore, nuovi righi nei quadri VE e VF per le compensazioni su cessioni di alcuni prodotti alimentari (caseario, carni), caselle per i regimi opzionali.

=> Partite IVA e imprese: novità fiscali 2017

___

Fontimodello IVA e istruzioniIVA base e istruzioniCU 2017 sintetico ordinarioistruzionimodello 730/2017 e istruzionimodello 770/2017 e istruzioni

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito