Dl Rilancio

Il decreto Rilancio è il maxi provvedimento economico contenente interventi di bilancio e di stimolo economico che il Governo italiano ha emanato in concomitanza con l’avvio della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus.,  L’obiettivo è quello di continuare, dopo il decreto Cura Italia e il decreto Liquidità, a contrastare la crisi economica conseguente al lockdown, con uno stanziamento di 55 miliardi di euro di risorse per sostenere imprese, artigiani, commercianti, professionisti, lavoratori e famiglie nella nuova fase di ripresa economica e sociale del Paese.

Su PMI.it trovi tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul nuovo decreto anti COVID-19 e tutti i dettagli su come accedere ai contributi e incentivi introdotti per rilanciare l’economia e contrastare gli effetti dell’emergenza.

Tutti gli articoli

PMI: taglio bollette da maggio

Al via il taglio in bolletta elettrica di negozi, botteghe, studi e ristoranti per il trimestre maggio-luglio: con la misura del Decreto Rilancio, risparmi dal 20 al 70% per le PMI.

Nuovi PIR per il rilancio delle PMI

Piani di risparmio individuali che investono al 70% in strumenti finanziari emessi dalle PMI, ma anche in prestiti e crediti: nel dl Rilancio i nuovi PIR alternativi.

Bonus marzo 600 euro: domanda entro il 3 giugno

Il dl Rilancio ha introdotto una scadenza per il bonus INPS da 600 euro spettante a marzo: domanda di indennità entro il 3 giugno o si perde il diritto, con potenziali effetti sul rinnovo.

Bonus maggio da 500 a 1000 euro: gli aventi diritto

Bonus da mille euro per Partite IVA in gestione separata e parasubordinati ma restano fuori artigiani, commercianti e operai agricoli, indennità ridotta per sport, spettacolo e lavoro domestico: tutte le regole dl Rilancio.

Cessione dei crediti di imposta Covid

I crediti d’imposta Covid-19 in ambito affitti e sanificazione possono essere ceduti a terzi entro il 2021, anche parzialmente (ma senza rimborso).