Spese sanitarie fatte online nel 730 precompilato

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Giovanni chiede

E’ possibile detrarre nel 730 precompilato le spese per l’acquisto di farmaci da banco e dispositivi medici acquistati online? Quale documentazione allegare?

Barbara Weisz risponde

Tendenzialmente, le regole sono le stesse previste nel caso di acquisto di una farmacia. Quindi, lei ha sicuramente diritto alla detrazione per i farmaci da banco acquistati online.

Se lei non ha negato l’autorizzazione a inserire nel modello precompilato i suoi dati sanitari, con ogni probabilità se li troverà già indicati nel 730 (se si tratta di farmacie che operano tramite canali telematici, devono comunque inviare documentazione al fisco.

Nel caso in cui non siano stati pre-inseriti, può modificare la dichiarazione inserendo ulteriori spese detraibili; potrà procedere quando saranno disponibili i modelli precompilati 2019 (in “prima visione” il prossimo 15 aprile).

Ai farmaci da banco si applica la detrazione al 19%, alla parte eccedente 129,11 euro di franchigia.

Attenzione: stiamo parlando di farmaci da banco (caso classico: la pastiglia per il raffreddore o per il mal di testa), non si prodotti parafarmaceutici (come ad esempio un integratore alimentare). Questi ultimi non si possono portare in detrazione, non essendo considerati farmaci. Il riferimento più utile per capire bene se il prodotto acquistato è detraibile è la dicitura nello scontrino, che deve indicare la scritta “farmaco” o “medicinale”.

Non è necessario allegare la documentazione alla dichiarazione, ma deve conservare lo scontrino o in alcuni casi la fattura, per cinque anni.

Quando fa l’ordine, le consiglio (nel caso in cui non sia automaticamente previsto) di chiedere sempre lo scontrino (trattandosi di vendita per corrispondenza, non ci sono obblighi specifici, quindi espliciti la richiesta ai fini della detrazione).

Tenga comunque presente che la farmacia online ha comunque l’obbligo di trasmettere i dati al sistema tessera sanitaria, chiedendo quindi il codice fiscale del cliente.

=> Detrazioni IRPEF in dichiarazione dei redditi

Nel caso in cui lei presenti la dichiarazione tramite un Caf o un professionista, dovrà produrre questa documentazione. Se invece applica solo detrazioni che erano già state inserite nella precompilata, non c’è alcun obbligo di documentazione.