Data fattura elettronica differita

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Franco chiede

La fattura differita sarà ancora possibile dopo l’avvento della Fattura Elettronica?  Sarà possibile spedire a SDI il giorno 10/11 una fattura datata 31/10? Tra i motivi di scarto della fattura, sul disciplinare tecnico di Agenzia Entrante non ho trovato il motivo di retrodata.

Barbara Weisz risponde

Le confermo che sarà ancora possibile la fatturazione differita, le cui norme non sono state cambiate nell’ambito del nuovo obbligo di emettere e-fatture per le operazioni fra privati previsto dal prossimo primo gennaio 2019. La stessa Agenzia delle Entrate, nelle Faq (risposte alle domande più frequenti) pubblicate sul proprio sito chiarisce che in tema di fattura differita continuano ad applicarsi le norme previste dall’articolo 21, comma 4, del Dpr 633/72.

Quindi, si può emettere la fattura differita entro il giorno 15 del mese successivo a quello dell’effettuazione dell’operazione. Però la data della fattura deve corrispondere al momento dell’invio, non a quello di effettuazione dell’operazione, che a sua volta deve comunque risultare (per esempio, un Ddt, documento di trasporto). Nella fattura, deve essere indicato il numero di questo documento.

Per quanto riguarda riguarda l’esempio da lei citato, è inviare al SdI il 10 novembre una fattura per un’operazione del 31 ottobre, ma la data da indicare sarà il 10 novembre e la fattura dovrà contenere il riferimento del documento emesso al momento dell’operazione per il trasporto merce.

Infine, per la liquidazione IVA il mese di competenza è quello di effettuazione dell’operazione, nel suo caso quindi ottobre.