Sgravi e Flat Tax Partite IVA

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Maurizio chiede

Vorrei sapere se dal 2019 con Flat Tax Partite Iva e reddito sotto i 65.000 euro si potranno dedurre/detrarre i contributi Inps e Enasarco.

Barbara Weisz risponde

Sì: sul fronte dei contributi non è cambiato nulla, restano l’unica possibile detrazione applicabile da parte di coloro che aderiscono al regime forfettario. La norma sulla flat tax, inserita in Legge di Bilancio 2019, di fatto alza a 65mila euro il tetto di reddito che consente di applicare l’aliquota al 15% ma il meccanismo per calcolare prima l’imponibile e poi l’imposta da pagare resta lo stesso già previsto per il regime forfettario introdotto con la legge 190/2014.

Quindi, il lavoratore autonomo applica ai ricavi (che devono essere sotto i 65mila euro) il coefficiente relativo alla propria categoria di attività (la tabella è rimasta immutata, è contenuta nella sopra citata legge 190/2014), e ottiene così l’imponibile. Ad esempio, un professionista applica al reddito un coefficiente del 78% ottenendo così l’imponibile, al quale poi applica la tassazione agevolata al 15%.

Non si possono utilizzare detrazioni o deduzioni e non si possono detrarre le spese (come succede nella normale determinazione del reddito da parte del professionista che paga le tasse con il regime ordinario). Con l’unica eccezione dei contributi previdenziali, e questo nel suo caso vale sia per l’INPS sia per l’Enasarco.