Tratto dallo speciale:

Precompilata: calendario 2018 sui dati al Fisco

di Noemi Ricci

scritto il

Il calendario 2018 per l'invio dei dati al sistema Tessera Sanitaria per la dichiarazione dei redditi precompilata: scadenze di trasmissione e rettifica il base al mese di erogazione prestazioni.

Con riferimento al “Progetto Tessera Sanitaria” il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha definito un nuovo calendario per la trasmissione telematica dei dati delle ricette e delle spese sanitarie sostenute dai contribuenti, informazioni necessarie per la corretta predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata.

=> Precompilata: come accedere alla dichiarazione online

Come noto, infatti, il contribuente che accede al proprio 730 online troverà infatti inseriti tutti i dati relativi a prestazioni sanitarie e spese mediche con diritto a detrazione fiscale, salvo che esercitino nei tempi di legge l’opzione di opposizione volta a non visualizzare il dettaglio delle voci in questione.

=> Spese sanitarie nella precompilata: come opporsi

A questo scopo, i soggetti chiamati all’obbligo di invio dei dati medico-sanitari devono rispettare le specifiche scadenze previste. Dallo scorso anno, oltre alle consuete figure si sono aggiunti: farmacie; psicologi; infermieri; ostetrici; tecnici sanitari di radiologia medica; esercenti di ottica; veterinari.

Anche per loro, per il 2018 sono previste scadenze specifiche per l’invio dei dati delle ricette.

Calendario ricette 2018

Dunque, anche sulla base di quanto previsto dal comma 8 del citato articolo 50, si definisce per l’anno 2018, il MEF ha stabilito il seguente calendario in cui tutte le date di invio dei dati sono comprese tra il giorno 10 e il giorno 12 del mese successivo a quello di riferimento.

=> Le spese sanitarie nella dichiarazione dei redditi

Ecco il calendario 2018:

MEF calendario

A prevedere la possibilità per il MEF di definire specifici calendari per la trasmissione dei dati delle ricette è il decreto 18 marzo 2008 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 86 del 11 aprile 2008 – S.O. n.89, e successive modificazioni, attuativo del comma 5 dell’articolo 50 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, ed, in particolare, il capitolo 5 del disciplinare tecnico allegato al medesimo decreto.

.