Tratto dallo speciale:

UNICO 2016: novità e modelli

di Barbara Weisz

scritto il

L'Agenzia delle Entrate pubblica la versione definitiva di tutti i modelli UNICO 2016: tutte le novità per persone fisiche e imprese e i link per scaricarli.

Con UNICO 2016, l’Agenzia delle Entrate completa la pubblicazione dei modelli di dichiarazione dei redditi, dopo 730, IVA e Certificazione Unica. Pronti anche IRAP e studi di settore. Vediamo, in particolare, le principali novità contenute in UNICO 2016 PF (persone fisiche), SC (società di capitali), SP (società di persone), ENC (enti non commerciali), consolidato nazionale e mondiale.

=> I Modelli di Dichiarazione dei redditi 2016

UNICO PF

Novità. In primis il nuovo regime dei minimi al 15%: ha debuttato l’anno scorso, quando però era rimasta l’opzione di scegliere anche il forfait al 5%, mentre dal 2016 si può applicare solo il nuovo regime dei minimi. L’aliquota del 15% si applica a un imponibile calcolato a sua volta in modo forfettario, in base all’applicazione di parametri che variano a seconda delle diverse categorie di lavoratori autonomi. Per rientare bisogna rispettare i limiti di fatturato previsti per le singole categorie di lavoratori, che sono stati aumentati dalla Legge di Stabilità 2016 (10mila euro in più per ogni categoria, con l’eccezione dei liberi professionisti per cui l’incremento è di 15mila euro, facendo passare il reddito massimo entro il qaule è consentita l’adesione al Regime dei Minimi a 30mila euro). Sono previste agevolazioni particolari per le start up, che possono abbattere l’imponibile di un terzo.

=> Il Regime dei Minimi 2016

Tra le altre novità segnaliamo: bonus IRPEF per lavoratori dipendenti, che da quest’anno passa da 640 a 960 euro all’anno; credito d’imposta per negoziazione e arbitrato è commisurato al compenso pagato agli arbitri o agli avvocati, fino a un massimo di 250 euro, nel caso in cui la negoziazione si concluda con un accordo; nel frontespizio il nuovo codice 2, da indicare per la dichiarazione integrativa a seguito della lettera di compliance.

Modelli

  • fascicolo 1: frontespizio, prospetto familiari a carico, quadri RA, RB, RC, CR, RP, RN, RV, CS, RX;
  • fascicolo 2: riservato ai contribuenti non obbligati alle scritture contabili. Contiene i quadri RH, RL, RM, RT, RW (monitoraggio investimenti all’estero e calcolo relative imposte), RR (determinazione contributi previdenziali), AC (comunicazione amministratori di condomini) e la guida alla compilazione del modello UNICO 2016 – PF per i soggetti non residenti;
  • fascicolo 3: riservato ai contribuenti tenuti alle scritture contabili. Contiene i quadri RE, RF, RG, LM, RD, RS, RQ, RU, FC, CE e TR (trasferimento all’estero della residenza).

Parametri. Per ogni fascicolo, sul sito dell’Agenzia delle Entrate ci sono le relative istruzioni di compilazione. Insieme a UNICO PF sono approvati gli annessi modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2015, anch’essi con le istruzioni. I due modelli Parametri (Imprese e Professioni) costituiscono parte integrante di UNICO PF e devono essere presentati da esercenti per i quali non ci sono studi di settore o se operano le condizioni di inapplicabilità.

Tutti i modelli sono disponibili in formato elettronico sul sito delle Entrate e sul portale delle Finanze. I fascicoli 1 e 2 e la busta per la presentazione agli uffici postali (nei casi in cui questa modalità è ammessa) sono disponibili presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate. I modelli di dichiarazione possono essere prelevati anche da altri siti, sempre che rispettino le caratteristiche previste dal provvedimento di approvazione di UNICO 2016 e rechino l’indirizzo del sito da cui sono stati prelevati e gli estremi del provvedimento del 29 gennaio delle Entrate.

UNICO SC

E’ il modello UNICO che presentano imprese ed enti commerciali residenti in Italia e non. Sono annessi i modelli per l’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2015, per esercenti che non applicano gli studi. Il modello UNICO SC è composto da:

  • frontespizio e quadri RF, RN, PN, TN, GN, GC, RI, RM, RQ, RU, RV, RK, RO, RS, RZ, FC, RX, AC, CE, NI, RJ, TR, OP, RA, RB, RH, RL, RT;
  • quadri costituenti il modello IVA/2016, con esclusione del frontespizio e del quadro VX, approvato con provvedimento 15 gennaio 2016 e pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2015;
  • modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, approvati con appositi provvedimenti in cui sono indicati anche i criteri con cui rilasciare l’asseverazione di cui all’articolo 35, comma 1, lettera b, del decreto legislativo 241/1997.

Come per UNICO PF, i modelli ufficiali si trovano sul sito delle Entrate e su quello delle Finanze, reperibili anche altrove ed utilizzabili con le stesse regole di cui sopra. I soggetti tenuti alla presentazione telematica della dichiarazione e gli intermediari abilitati devono seguire le specifiche che saranno comunicate con successivi provvedimenti.

UNICO SP

Lo presentano società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate. Anche in questi caso ci sono i relativi modelli per i parametri (attività d’impresa e professioni). Il modello è composto da:

  • frontespizio e quadri RF, RG, RE, RA, RB, RH, RL, RD, RJ, RT, RM, RQ, RV, RP, RN, RO, RS, RU, RW, AC, FC, TR, OP, RX;
  • quadri costituenti il modello IVA/2016, con esclusione del frontespizio e del quadro VX, approvato con provvedimento 15 gennaio 2016, e pubblicato sul sito delle Entrate;
  • modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2015;
  • modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore approvati con appositi provvedimenti, criteri con cui rilasciare l’asseverazione.

UNICO ENC

Lo presentano gli enti non commerciali residenti nel territorio dello stato e non residenti, sono annessi i modelli relativi ai parametri professioni, il modello è composto da:

  • frontespizio e quadri RA, RB, RC, RD, RE, RF, RG, RH, RI, RL, RM, RN, PN, RQ, RU, RT, RK, RO, RS, RW, RZ, FC, RX, AC, CE, TR;
  • quadri costituenti il modello IVA/2016, con esclusione del frontespizio e del quadro VX, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2016 e pubblicato sul sito delle Entrate;
  • modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2015;
  • modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore approvati con appositi provvedimenti, criteri con cui rilasciare l’asseverazione.

Consolidato nazionale e mondiale

Lo compilano i soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti, e i soggetti ammessi alla determinazione di un’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti. Il modello è composto da frontespizio e quadri NF, NX, NI, NR, NE, NC, MF, MX, MR, ME, MC, CC, CN, CK e CS.

Le novità di UNICO per le imprese

Patent box: è il regime opzionale per i redditi che derivano dall’utilizzo di beni immateriali (opere dell’ingegno, brevetti industriali, marchi d’impresa, disegni e modelli, processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili), trova spazio nel quadr RG o RF a seconda del regime di contabilità utilizzato. Chi aderisce al patent box, deve indicare in dichiarazione al quota di reddito escluso dalla tassazione ordinaria.

=> Patent box: tasse ridotte su software e brevetti

Supermmortamento: introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, consente di ammortizzare i macchinari acquistati al 140%, si applica a partire dal 15 ottobre 2015 e fino al 31 dicembre 2016. In dichiarazione bisogna indicare le maggiori quote di ammortamento e dei canoni di leasing fiscalmente deducibili

=> Ammortamento al 140% per contribuenti minimi

Altre novità: rivalutazione beni d’impresa e partecipazioni, con applicazione di imposta sostitutiva (quadro RQ), implementato il quadro RS dedicato all’Aiuto alla Crescita Economica (ACE).

UNICO si presenta entro il 30 settembre nel caso di invio telematico, tra il 2 maggio e il 30 giugno se in forma cartacea. Le società presentano il modello entro il nono mese successivo alla chiusura del periodo d’imposta: se coincide con l’anno solare, la presentazione avviene entro il 30 settembre 2016.

Modelli e risorse