Nuova Sabatini: cambia il modulo di domanda

di Redazione PMI.it

scritto il

Il Ministero dello Sviluppo economica pubblica i nuovi modelli per chiedere i finanziamento Nuova Sabatini, utilizzabili dal 27 maggio: regole e procedura.

Nuovi moduli per le imprese che vogliono accedere ai finanziamenti della Nuova Sabatini: sono pubblicati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, utilizzabili dal 27 maggio 2019.

Si tratta di modelli che le imprese devono compilare per chiedere alle banche o agli intermediari finanziari il prestito per l’acquisto di macchinari e tecnologie digitali.

In estrema sintesi, la Nuova Sabatini prevede un finanziamento fra 20mila e 4 milioni di euro (tetto alzato dal Decreto Crescita), con un contributo ministeriale che copre gli interessi calcolati al 2,75% per gli investimenti ordinari 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali.

La procedura

Il modulo si compone di una prima parte con i dati dell’impresa e di una seconda parte con la richiesta di finanziamento, la descrizione dell’investimento e le caratteristiche del prestito richiesto.

L’impresa deve rilasciare poi tutta una serie di dichiarazioni relative al rispetto dei vari requisiti previsti dalla norma sulla Nuova Sabatini. Nella Guida alla compilazione del modulo di domanda (resta valida quella già pubblicata nel 2018), pubblicata sul sito del MiSE ci sono le istruzioni per la compilazione.

La domanda va firmata digitalmente e inviata via PEC (posta elettronica certificata) alla banca o intermediario finanziario (devono essere scelti fra quelli che aderiscono a specifica convenzione, anche qui c’è l’elenco online).

Risorse

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI