Tratto dallo speciale:

Modello Redditi PF 2019 in versione aggiornata

di Redazione PMI.it

scritto il

Modificato il modello Redditi PF 2019 per dare spazio alla nuova disciplina agevolativa che ha interessato i redditi prodotti in euro a Campione d’Italia. 

Sta per entrare nel vivo la nuova stagione dichiarativa e i modelli relativi all’anno di imposta 2018 dovranno recepire le novità normative introdotte negli ultimi mesi, compreso il modello Redditi 2019, che è stato oggetto di nuove modifiche rispetto a quello approvato lo scorso 30 gennaio. Tra le novità che troveranno infatti spazio nella dichiarazione dei redditi di quest’anno, relativa ai redditi percepiti nel 2018, c’è anche la nuova disciplina agevolativa prevista per persone fisiche, imprese individuali, professionisti e lavoratori autonomi residenti e con redditi percepiti nel comune di Campione d’Italia.

=> Dichiarazione redditi 2019: CU su NoiPA

Redditi in euro prodotti a Campione d’Italia

Le modifiche al modello Redditi PF 2019, e alle relative istruzioni, sono state introdotte dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 85457/2019 per via delle novità normative introdotte dal decreto 119/2018 che ha previsto, all’articolo 25-octies, comma 4, che a decorrere dal periodo d’imposta 2018 tutti i redditi, diversi da quelli d’impresa, prodotti in euro dalle persone fisiche residenti nel comune di Campione d’Italia concorrono a formare il reddito complessivo al netto di una riduzione pari al 30%, con un abbattimento minimo di 26mila euro. Stessa agevolazione per professionisti, lavoratori autonomi e per le imprese individuali, anche se non residenti, in relazione ai redditi prodotti in quel comune, e/o in Svizzera.

=> Redditi dei professionisti: mappa nazionale

Modifiche al modello Redditi PF 2019

La modifica ha comportato l’inserimento nel quadro RP della sezione VII, denominata “Ulteriori dati”, composta dal rigo RP90 “Redditi prodotti in euro Campione d’Italia” e dalle colonne “Codice” e “Importo”. Le istruzioni, modificate di conseguenza, spiegano, a pagina 89 del Fascicolo 1, spiegano come compilare la nuova sezione del quadro RP, riporta la nuova normativa e fornisce i codici da utilizzare nella colonna “Codice” per identificare il tipo di reddito agevolabile, oltre a degli esempi di calcolo della somma da inserire nella collana “Importo”.

Viene precisato che al rigo RP90 vanno inseriti solo i redditi per cui si intende usufruire del beneficio (e già indicati nei quadri RA, RB, RC, RH, RL, RM, RT, RE, RF, RG e RD. Per i redditi d’impresa, nel caso in cui l’attività sia svolta anche al di fuori del territorio del comune di Campione d’Italia, ai fini della determinazione del reddito per cui è possibile beneficiare delle agevolazioni, l’impresa ha l’obbligo di tenere un’apposita contabilità separata.