Dichiarazione IVA: quadro VH per subfornitura

di Roberto Grementieri

scritto il

Nel modello di dichiarazione IVA, nel quadro VH è stato inserito il rigo VH14 relativo all’effettuazione di operazioni di subfornitura: la norma prevede, in particolare, che l’imposta relativa a tali operazioni venga versata trimestralmente e senza applicazione di interessi.
Questa è l’unica vera novità  nei quadri VH e VJ e riguarda l’ipotesi che l’imposta relativa alle operazioni di subfornitura venga versata trimestralmente (anche da parte dei soggetti mensili) e senza applicazione di interessi.

L’inserimento del rigo si è reso necessario in quanto, pur essendo previsti degli specifici codici tributo (da 6720 a 6727), le procedure di controllo dell’Agenzia delle Entrate segnalavano delle tardività  di versamento per i soggetti che avevano usufruito di questa agevolazione.

A parte la novità  già  evidenziata, il quadro VH rimane praticamente immutato.
Nei righi da VH1 a VH12 vanno quindi indicati i risultati delle liquidazioni periodiche a debito o a credito, mentre nel rigo VH13 va indicato l’importo dell’acconto e il metodo utilizzato per la sua determinazione.

Il rigo VH14, come detto, di nuova introduzione, va invece barrato nel caso di effettuazione di operazioni di subfornitura.

Nella dichiarazione ordinaria è inoltre presente la sezione 2, nella quale vanno indicati i dati dei versamenti relativi all’immatricolazione di veicoli oggetto di acquisto comunitario.

Infine, il quadro VJ deve essere compilato nel caso di operazioni per le quali l’imposta è dovuta dal cessionario, dal committente, ovvero da parte di soggetti operanti in taluni settori per le provvigioni corrisposte.