Tratto dallo speciale:

FNA, la grande famiglia dei compressori d’aria: cuore italiano e dimensione multinazionale

di Anna Fabi

21 Ottobre 2022 17:57

FNA è uno dei principali costruttori di compressori d’aria a livello globale: dietro il suo successo la leadership di una famiglia e la vocazione internazionale.

Con oltre 70 anni di esperienza nel settore dell’aria compressa, il Gruppo FNA rappresenta oggi l’unica azienda globale tra i costruttori di compressori d’aria in grado di operare con successo in tutti e tre i segmenti del mercato: industria, applicazioni professionali in svariati comparti e fai da te per soddisfare qualsiasi esigenza domestica e hobbistica.

Gruppo al 100% di proprietà italiana e attualmente caratterizzato da una dimensione multinazionale, FNA rappresenta la “grande famiglia dei compressori d’aria” ancora fermamente ancorata alle sue origini legate al contesto familiare.

Dietro la straordinaria crescita dell’impresa, infatti, si celano proprio la passione, l’esperienza e la leadership di una famiglia, che ha saputo sempre mettere al centro le persone e offrire una varietà di prodotti e di brand tra le più ampie sul mercato.

La storia di FNA inizia con la fondazione di una piccola fabbrica di compressori da parte di Antonio Balma, considerato il “padre dell’aria compressa” con un grande sogno da realizzare: avviare un’impresa familiare a vocazione internazionale, destinata a far convivere armonicamente sotto lo stesso tetto non solo una pluralità di persone ma anche una grande varietà di prodotti, il meglio delle nuove tecnologie e numerosi marchi prestigiosi tra cui Fini, Shamal, Nuair, Power System, Dari e MedicAir, formando un ventaglio di scelte per ogni tipo di esigenza e di settore.

Dal 1983 a guidare FNA è Roberto Balma nel doppio ruolo di Presidente e CEO, erede di Antonio Balma e dal 2012 anche Cavaliere del Lavoro: una nomina che rappresenta la massima onorificenza concessa agli imprenditori per l’attività di impresa e per il contributo che hanno dato alla crescita dell’Economia nazionale, creando ricchezza e posti di lavoro.

Guarda l’intervista a Roberto Balma

FNA ieri e oggi

FNA nasce a Torino nel 1948 come piccola fabbrica a matrice familiare con il nome “Balma Compressori”, realtà protagonista di un’evoluzione che nell’arco di più di 70 anni e attraversando due generazioni ha portato l’azienda a diventare l’unico player globale nel settore in grado di generare oltre 40.000.000 compressori, prodotti di qualità disegnati, realizzati e distribuiti capillarmente nel mondo.

Da sempre identità solida e forte, FNA ha il suo headquarter a Torino e vanta cinque stabilimenti in Italia, Francia, Cina e Stati Uniti, in cui annualmente vengono prodotti 1.500.000 di compressori a pistoni e oltre 11.000 compressori vite alimentando il fabbisogno di aria compressa del mercato nazionale e internazionale. Il 90% del fatturato del Gruppo FNA, infatti, è destinato all’esterno dei confini italiani, verso 120 paesi nel mondo.

“Oggi abbiamo stabilimenti produttivi in tutto il mondo – precisa Roberto Balma – e con 1300 dipendenti siamo l’unico operatore mondiale nel settore che nel corso della propria storia industriale abbia prodotto e distribuito più di 40 milioni di compressori. Nessun gruppo al mondo ha mai raggiunto nella storia dell’aria compressa questo risultato.”

Risparmio energetico, innovazione e sostenibilità

Rispondendo in modo efficace alle esigenze di mercato anche in contrasto alle criticità generate dalla crisi energetica che coinvolge l’intera Europa, FNA è all’opera per ridurre il consumo energetico di un prodotto particolarmente energivoro come il compressore.

Dalla costante attenzione verso la sostenibilità ambientale, inoltre, è nato un progetto di copertura di tutti i fabbisogni energetici con fonti rinnovabili, attraverso impianti installati in prossimità degli stabilimenti FNA.

Focalizzando l’attenzione sulle misure governative mirate a supportare il tessuto imprenditoriale italiano alle prese con la crisi energetica, inoltre, è sempre Roberto Balma ad auspicare interventi concreti sia a breve sia a lungo termine: al supporto per far fronte alle bollette energetiche per cittadini e imprese deve aggiungersi un accordo a livello europeo per calmierare i prezzi, oltre a una seria politica industriale a livello energetico che risolva il problema in modo definitivo.

FNA: rebranding e obiettivi futuri

L’obiettivo primario di FNA è “crescere sulla base dell’eccellenza”, creando un’eccellenza di prodotti e un eccellente servizio per il mercato anche facendosi conoscere alla vasta platea dei non addetti ai lavori.

Da qui nasce il progetto di rebranding basato su una campagna di comunicazione volta a presentare le caratteristiche fondamentali dell’azienda. FNA, infatti, ha oggi un nuovo logo che riporta la firma della famiglia Balma insieme a nuovi colori e nuove immagini ma anche un nuovo Payoff: “The great family of air compressors”.

“Il claim si presta a una duplice lettura. La prima legata alla storia della realtà come società familiare che porta avanti questi valori in modo molto fiero e determinato, ma allo stesso tempo si riferisce alla grande famiglia di brand e di prodotti che trovano ospitalità sotto il grande ombrello di FNA.”