Come misurare i benefici della CSR sulla competitività  aziendale

di Carlo Lavalle

scritto il

Per l’Unione Europea, un approccio strategico alla Responsabilità  sociale d’impresa – tramite cui le imprese integrano gli aspetti sociali e ambientali nell’attività  aziendale – è fondamentale per la competitività  delle aziende, anche delle PMI visto che rappresentano la forma imprenditoriale predominante nell’Eurozona.

=> Leggi le notizie sul CSR per PMI

I primi benefici della CSR vanno valutati in termini di gestione del rischio, riduzione dei costi, accesso al capitale, relazioni con i clienti, governo delle risorse umane e capacità  di innovazione.
Ma come si può misurare il legame tra CSR e PMI?

Per questo obiettivo serve uno strumento come quello creato dal progetto Responsible Med, coordinato dalla Regione Toscana, cofinanziato dal FESR nell’ambito del programma MED per la cooperazione territoriale.

=> Leggi come accrescere la reputazione aziendale con la CSR

L’iniziativa ha comportato la definizione di una metodologia e di uno strumento online per misurare l’impatto della azioni di RSI sulla competitività  delle PMI.

Alle imprese si offre un aiuto per: comprendere il proprio livello di maturità  in ambito CSR, definire le migliori azioni per costruire una strategia di CSR, valutare ex ante il legame tra CSR e competitività  ed ex post l’efficacia della strategia intrapresa sulla base delle variabili di competitività .

Alle istituzioni pubbliche, invece, il progetto fornisce i necessari elementi per programmare, realizzare e valutare efficaci politiche per la sostenibilità

Nel corso dell’iniziativa sono state effettuate analisi, ricerche e sperimentazioni con la partecipazione delle piccole e medie imprese chiamate in prima persona a confrontarsi con strumenti di misurazione e verifica.