Decreto ZES Unica 2024: Finanza.tech a supporto delle PMI

di Anna Fabi

12 Giugno 2024 09:24

logo PMI+ logo PMI+
Decreto ZES Unica 2024, agevolazioni fiscali per imprese del Mezzogiorno: Finanza.tech supporta l’accesso ai fondi con servizi innovativi e un calcolatore gratuito per stimare il credito d’imposta.

Il Decreto ZES Unica 2024 rappresenta una fondamentale opportunità per le imprese operanti nelle Zone Economiche Speciali del Mezzogiorno. Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 117 del 21 maggio 2024, il decreto introduce agevolazioni fiscali significative per stimolare gli investimenti in queste aree.

Cos’è il Decreto ZES Unica 2024

Le Zone Economiche Speciali (ZES) sono aree geografiche specifiche che possono beneficiare di incentivi fiscali e amministrativi per attrarre investimenti e stimolare lo sviluppo economico. Queste zone sono state introdotte per promuovere la crescita economica nel Mezzogiorno d’Italia, includendo le regioni Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e alcune zone assistite dell’Abruzzo.

Zone Economiche Speciali: un quadro generale

Possono beneficiare del credito d’imposta ZES quindi tutte le imprese operanti nelle regioni ZES, con alcune eccezioni per settori come:

  • Industria siderurgica, carbonifera e della lignite
  • Settori dei trasporti (con eccezioni per magazzinaggio e supporto ai trasporti)
  • Produzione, stoccaggio, trasmissione e distribuzione di energia
  • Infrastrutture energetiche e banda larga
  • Settori creditizio, finanziario e assicurativo

Dettagli delle agevolazioni fiscali

Il Decreto ZES Unica 2024 prevede un credito d’imposta rivolto a tutte le imprese che operano nelle regioni dell’area ZES, indipendentemente dalla forma giuridica e dal regime contabile. Questo credito è destinato alle imprese che acquisiscono beni strumentali per strutture produttive, includendo macchinari, impianti, attrezzature, terreni e fabbricati, nonché l’acquisizione, la realizzazione o l’ampliamento di immobili strumentali agli investimenti.

Investimenti agevolabili e requisiti

Gli investimenti agevolabili devono essere compresi tra i 200.000 euro e i 100 milioni di euro, o tra i 50.000 e i 40 milioni di euro per le imprese del settore agricolo e della pesca. Gli investimenti devono essere realizzati tra il 1° gennaio 2024 e il 15 novembre 2024.

Come richiedere il credito d’imposta ZES

Le imprese interessate devono comunicare all’Agenzia delle Entrate l’ammontare delle spese ammissibili sostenute dal 1° gennaio 2024 e quelle previste fino al 15 novembre 2024. La comunicazione deve essere effettuata tra il 12 giugno e il 12 luglio 2024 tramite un modello apposito rilasciato dall’Agenzia delle Entrate.

Il Calcolatore ZES di Finanza.tech

Finanza.tech mette a disposizione un calcolatore che consente gratuitamente alle imprese di stimare il credito d’imposta a cui potranno avere accesso. Il calcolatore richiede le seguenti informazioni:

  • Partita IVA dell’azienda
  • Regione di provenienza
  • Dimensione dell’azienda (piccola, media o grande impresa)
  • Importo dell’investimento

Provalo gratuitamente per calcolare il valore del tuo credito d’imposta!

Il contributo di Finanza.tech per l’accesso ai fondi ZES

Finanza.tech si propone come partner ideale per accompagnare le imprese nel percorso di accesso al credito d’imposta, fornendo alle imprese sia una guida e supporto pratico della compilazione ed invio del modulo di comunicazione da inoltrare all’Agenzia delle Entrate, che un supporto concreto nel reperimento di risorse finanziarie finalizzate alla realizzazione dell’investimento. Inoltre, grazie a prestigiose società di revisione partner, Finanza.tech fornisce anche assistenza per la certificazione dell’effettivo sostenimento delle spese ammissibili.

I vantaggi per gli abbonati a IllimiT.E.D. CFO

Accedendo al servizio on demand della piattaforma di Finanza.tech, IllimiT.E.D. CFO,  le imprese abbonate potranno beneficiare di una serie di vantaggi collegati alle attività che Finanza.tech si propone di realizzare per i propri clienti.

Il Decreto ZES Unica 2024 rappresenta un’opportunità interessante per le imprese del Mezzogiorno, offrendo agevolazioni fiscali significative per stimolare gli investimenti nelle  Zone Economiche Speciali.

Finanza.tech si propone come un partner per supportare le imprese nel processo di accesso ai fondi, offrendo servizi di consulenza, soluzioni di finanziamento e strumenti innovativi. Grazie a questo supporto, le imprese possono sfruttare al massimo le opportunità offerte dal decreto, contribuendo allo sviluppo economico delle regioni ZES.