Tratto dallo speciale:

Bonus Ristrutturazioni: rinnovo detrazioni e mutui

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Prorogati i bonus ristrutturazioni, riqualificazione energetica e mobili per tutto il 2014, poi verranno rimodulati fino al 2016: dettagli ed effetti sui mutui ristrutturazione.

Tempo fino al 31 dicembre 2014 per usufruire dei bonus fiscali per la ristrutturazione e per la riqualificazione energetica degli edifici, pari al 50% e 65% rispettivamente: è una delle novità più importanti della nuova Legge di Stabilità del governo Letta.

Bonus ristrutturazioni

Dal 2015 poi i bonus fiscali per ristrutturazioni e riqualificazione energetica verranno mantenuti, ma rimodulati progressivamente:

  • nel 2015 il bonus per ristrutturazioni scende al 40%, per riqualificazioni al 50%;
  • dal 2016 si torna all’aliquota del 36%.

In caso di interventi effettuati sulle parti comuni degli edifici, la detrazione del 65% si applica alle spese sostenute dal 6 giugno 2013 fino al 30 giugno 2015.

Bonus mobili

Anche il bonus arredi, introdotto dal Dl 63/2013, è stato prorogato insieme al bonus ristrutturazioni. Si tratta, lo ricordiamo, di una detrazione pari al 50% in caso di acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe almeno A+ finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Mutui ristrutturazione

Una proroga che è il frutto del grande successo che stanno riscuotendo i bonus ristrutturazioni, alimentando sia il settore dell’edilizia, sia quello dei “mutui per ristrutturare casa”. Secondo le rilevazioni di MutuiOnline questi stanno crescendo notevolmente rispetto al 6-4% dello scorso anno per effetto dell’innalzamento della detrazione applicata. Si tratta di mutui garantiti dall’ipoteca sulla casa il cui spread attualmente si aggira intorno al 5% per i mutui a tasso fisso, e al 3% per quelli variabili.