Startup innovative: mappa e settori traino

di Redazione PMI.it

scritto il

Il MiSE traccia la mappa nazionale delle startup innovative: Lombardia sul podio, Milano prima tra le province.

Alla fine del 2019 il numero di startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese ammontava a 10.882, cifra in aumento di 272 unità rispetto al trimestre precedente.

I dati emergono dal report del MiSE, che analizza anche la distribuzione per settori di attività sottolineando come 73,7% delle startup innovative fornisca servizi alle imprese soprattutto in ambito produzione di software e consulenza informatica, attività di R&S, attività dei servizi d’informazione, manifatturiero, fabbricazione di computer e prodotti elettronici e ottici e infine commercio.

Soffermandosi sulla distribuzione geografica delle startup innovative, la Lombardia vanta il primato nazionale per numero di imprese, pari al 26,9% del totale. Sugli altri gradini del podio compaiono Lazio ed Emilia-Romagna, seguite da Campania e Veneto. In coda, invece, Basilicata, Molise e Valle d’Aosta.

Il Trentino-Alto Adige, invece, è la regione con la più alta incidenza di startup innovative in relazione al totale delle nuove società di capitali con meno di cinque anni e fatturato inferiore a cinque milioni.

=> Startup: come trovare il partner ideale

È sempre Milano a rappresentare la provincia con il numero più elevato di startup innovative, seguita da Roma che supera quota 1.000.

I Video di PMI

Resto al Sud per giovani imprenditori