Commercio, record di ambulanti in Italia

di Redazione PMI.it

scritto il

Un quinto delle imprese commerciali in Italia è costituito da ambulanti, per metà stranieri: i dati Unioncamere e lo scenario tracciato, che parlano di un'Italia ancora ben poco digitale.

Italia, paese di mercatini e bancarelle: la consueta indagine del Registro Imprese di Unioncamere segnala circa 200mila operatori del settore commercio ambulante, il 22% delle imprese commerciali del paese.

Si tratta nella maggior parte dei casi di imprese individuali, spesso legate al territorio di origine (78% nella provincia di nascita), soprattutto nel Mezzogiorno (Bari, Palermo, Napoli).

Fra gli imprenditori ambulanti, più della metà sono stranieri (il 56%), provenienti soprattutto da Marocco, Bangladesh, Senegal.

Ci sono province in cui è però predominante la quota di italiani: Enna, Brindisi e Bari, Torino.

I settori

Per quanto riguarda i settori di attività, in prima posizione spicca l’abbigliamento, seguita da “altri prodotti” e alimentare (dall’ortofrutta allo street food).

Le regioni con la maggior concentrazione di ambulanti sono Campania (30mila imprese), Lombardia (circa 22mila), Sicilia (circa 20mila), ma in rapporto al numero di imprese attive nel commercio al dettaglio, la presenza più massiccia di bancarelle e mercatini riguarda Calabria, Sardegna e Toscana.