PIL: l’OCSE promuove l’Italia. Economia in ripresa dalla crisi?

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Secondo le nuove stime OCSE, il prodotto interno lordo italiano segna un +0,6%, contro una media europea dello 0,2%. Fiducia per il prossimo 2010

La crisi economica ha influito sul giro d’affati di tutte le aziende dell’Unione Europea. I nuovi dati OCSE, però, evidenziano segnali di ripresa e confermano le previsioni 2010 per il mercato.

PIL in primo piano: il prodotto interno lordo ha registrato un incremento dello 0,8% su base trimestrale, superando lo stallo della crescita zero dopo i 12 mesi di forte contrazione.

Su base annua, in realtà, l’andamento del PIL rimane negativo (-3,2%), ma decisamente più confortante del -4,6% del secondo trimestre 2009.

Questi i primi numeri diffusi dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, dal quale emerge un ottimo piazzamento dell’Italia, insieme agli Stati Uniti nel gruppo delle nazioni industrializzate a crescita positiva.

Il PIL tricolore è aumentato del 0,6%, rispetto a una media UE dello 0,2%, e con un ribasso su base annua del 4,6% rispetto al -5,9% del precedente trimestre di riferimento.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro