Abi: stime Pil al -5% nel 2009

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Nuove previsioni sull'andamento del Pil in Italia arrivano dal centro studi dell'Abi: una lenta ripresa porterà a concludere il 2009 con un -5% per arrivare ad un +0,4% nel 2010 ed un +1% nel 2011

In caduta libera il Pil italiano che arriverà quest’anno a toccare il -5%, poi ci sarà una ripresa nel 2010, arrivando al +0,4% e al +1% nel 2011.

Queste le previsioni presentate dal centro studi dell’Abi nel rapporto “Afo financial outlook“.

Stime leggermente diverse da quelle effettuare dal governo nel Dpef (-5,2% pnel 2009 e +0,5% per il 2010) e di quelle di Bankitalia nel bollettino economico (-5,2% per il 2009 e crescita zero per il 2010).

Secondo il rapporto Abi il minimo sarebbe già stato raggiunto nel primo trimestre del 2009, seguito da un periodo di stabilizzazione. E’ quindi probabile che nell’ultima parte dell’anno possa esserci una lenta ripresa economica.

Le previsioni Abi sono frutto dell’andamento della produzione industriale che nei primi cinque mesi dell’anno ha subito una contrazione dell’8,8%, poi una leggera ripresa ad aprile e si è stabilizzato a maggio.

Dunque Abi prevede che nell’ultimo trimestre il Pil torni a crescere su base trimestrale, dopo 6 trimestri consecutivi di crescita negativa che lo porteranno ad una caduta complessiva per il 2009 del 5%. La ripresa continuerà però per tutto il prossimo biennio.

I Video di PMI