Piemonte e Lombardia le più innovative d’Italia

di Paolo Iasevoli

scritto il

La Camera di Commercio di Milano ha presentato i risultati della ricerca Eurostat sulle regioni più innovative d'Europa: solo 2 Italiane nei primi 20 posti

La Camera di Commercio di Milano ha presentato i risultati della ricerca ‘Regions: Statistical yearbook 2006’ condotta dall’Eurostat su 204 regioni dell’Unione Europea.

L’inchiesta, inserita nell’ambito del Settimo Programma Quadro Europeo per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, è basata su indicatori quali il numero di imprese innovative nel settore Ricerca&Sviluppo e Informatica e i brevetti ad alta tecnologia depositati all’Ufficio europeo. Soltanto 2 regioni italiane sono presenti nelle prime 20 posizioni: il Piemonte all’11mo posto, seguito subito dopo dalla Lombardia. Dominatrice assoluta la Germania, con i distretti di Oberbayern, Stoccarda, Karlsruhe, Darmstadt e Köln.

La Camera di Commercio fa però notare come la Lombardia compia un deciso balzo in avanti se si considera la classifica del numero di imprese innovative nei settori Ricerca&Sviluppo e Informatica: la regione italiana si aggiudica la medaglia d’argento con 25.000 aziende, preceduta con un distacco minimo (453) dall’Ile de France. Bene anche l’occupazione nei settori tecnologici, altro indicatore utilizzato per la ricerca, che vede la Lombardia doppiare la media europea (11,14% contro 6,14%): quasi un lavoratore su dieci. Anche in tema di i brevetti i risultati sono buoni (94 brevetti depositati ogni milione di abitanti) ma in trend negativo per quanto riguarda i quelli ad alta tecnologia, per i quali la regione si ferma al disotto della media europea (9,4 brevetti per milione di abitanti contro gli 11 europei).

I risultati sono dunque poco rosei per l’Italia ma piuttosto positivi per Piemonte e Lombardia tanto che Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano, dichiara che «Milano e la Lombardia si pongono all’avanguardia a livello nazionale a partire dall’innovazione. La Camera di commercio, insieme alle altre istituzioni e al mondo associazionistico, è impegnata per fare sistema: a Milano sarà la sede dell’Agenzia nazionale dell’innovazione» (fonte: Il Giornale).