Idee creative e crossmediali di scena a Milano

di Noemi Ricci

scritto il

Ha aperto i battenti a Milano la prima edizione di "More Than Zero Crossmedia Festival", evento internazionale dedicato ai nuovi contenuti creativi crossmediali

Inaugurata ieri a Milano la tre giorni More Than Zero Crossmedia Festival , il primo festival internazionale dedicato ai nuovi contenuti creativi crossmediali per le imprese che puntano a intrettenimento, informazione, pubblicità, markenting e brand communication multipiattaforma.

La filosofia cui si ispira il festival è proprio la convergenza fra piattaforme, a partire dalle più tradizionali fino alle tecnologie più innovative: mobile e wireless e web tv su banda larga.

Per le aziende, l’evento rappresenta un’occasione di incontro, studio e scambio di informazioni, una possibilità per scoprire nuovi progetti multimediali e aggiornarsi sulle case history internazionali.

&laquo Il festival è un grande incubatore di progetti, per sostenere la ricerca e lo sviluppo di nuovi contenuti », ha spiegato Laura Tettamanzi, presidente della manifestazione, che si propone si mettere in comunicazione aziende e giovani ideatori.

L’evento proseguirà nelle giornate di oggi e domani, con numerosi workshop in cui professionisti ed esperti di aziende italiane e internazionali discuteranno sui processi di produzione di contenuti crossmediali.

Al centro dell’attenzione, il concorso internazionale rivolto a creativi, autori, centri di produzione e progettisti ICT interessati all’innovazione della comunicazione digitale.

Nella prima giornata ha destato molto interesse l’incontro La BBC e i nuovi media con John Denton, Managing Editor per BBC’s Future Media & Technology division. La BBC è un esempio di realtà internazionale che ha investito molto sulla crossmedialità, infatti la sua redazione si occupa di contenuti che vanno dalla televisione al telefonino, dalla radio fino a Internet.

Il programma della prima giornata si è concluso con la rassegna Cross vision che propone un viaggio nel best of della produzione internazionale per Web, Tv digitale e Mobilità.

Per tutta la durata del festival sarà possibile seguire i workshop e gli eventi in webvisione e su Second Life, con otto land in collegamento.